Esami maturità, studenti di Palermo felici per la traccia su Dalla Chiesa: "Siamo orgogliosi"

video Sono stati tanti gli studenti di Palermo a scegliere la traccia su Carlo Alberto Dalla Chiesa: "Se non la facciamo noi?", dice una ragazza. "Un eroe", "Portiamo avanti il suo testimone", "Siamo orgogliosi", sono alcuni dei commenti all'uscita di un liceo del centro. Non ha ricevuto gli stessi consensi, almeno tra i ragazzi intervistati, l'analisi del testo de "Il giorno della civetta" di Leonardo Sciascia: "Anche se noi siciliani eravamo un pò più avvantaggiati", ammette una maturanda. Video di Giorgio Ruta

Maturità, ecco le tracce scelte dai liceali baresi: da Stajano allo sport

video Per rispondere alla traccia dello sport, uno studente dell'istituto tecnico Pitagora di Bari racconta la sua esperienza con lo skate e con il parkour. I primi a consegnare il tema nel liceo scientifico Scacchi, fuori dalla classe dopo poco più di tre ore (sulle sei disponibili), assicurano che “le tracce erano tutte accessibili”. Sport e analisi del testo tra le scelte più gettonate per la maturità 2019. Sette le possibilità proposte ai ragazzi, divise in tre tipologie: analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, produzione di un testo argomentativo, riflessione critica sull'attualità. Ungaretti è preferito solo da chi lo ha bene approfondito nel programma durante l'anno, al liceo classico Flacco alcune studentesse si interrogano sulla lotta alla mafia e sul rapporto bene male, prendendo spunto dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa di Silvia Dipinto

Finto allarme bomba a Chernobyl: gruppo di italiani bloccati per ore vicino alla centrale

video Un gruppo di italiani è rimasto bloccato per ore nell'area intorno alla centrale nucleare di Chernobyl dopo che è scattato l'allarme per la possibile presenza di una bomba all'interno dei resti della struttura. I turisti erano accompagnati dalla fotoreporter Francesca Gorzanelli, di Serramazzoni in provincia di Modena, e da una guida ucraina. "Ci hanno detto che è la seconda volta che accade in tre settimane - spiega Gorzanelli - Si sospetta che sia qualcuno che si diverte dopo aver visto la serie tv dedicata alla tragedia avvenuta nel 1986" (di Valentina Ruggiu)

Paestum, nuove indagini sui reperti ritrovati

video Nuovi ritrovamenti al parco archeologico di Paestum. Le sorprendenti scoperte sono state illustrate questa mattina, nella sede della soprintendenza di Salerno, dal direttore del parco archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel e dal soprintendente Francesca Casule. I nuovi reperti sono venuti alla luce nel corso dei lavori di riqualificazione e valorizzazione dell’area che si trova alle spalle dei templi e verso il mare. Pezzi di un piccolo edificio ritrovati durante gli scavi e che ora sono stati trasportati nel museo archeologico per le verifiche. “Un tempietto, forse un portico ma sicuramente si tratta di un'architettura dorica di inizio V secolo”, spiega Zuchtriegel. “Giudicando dallo stile dei capitelli - prosegue il direttore del parco archeologico - siamo prima del tempio di Nettuno. Insieme alla soprintendenza stiamo proseguendo il lavoro di ricerca. Di sicuro abbiamo un piccolo gioiello dell’architettura. Mi piace definirlo un po' il tempietto del Bramante prima della costruzione della Basilica di San Pietro”. Un lavoro in sinergia con la soprintendenza di Salerno: “Malgrado le diverse competenze, il lavoro di tutela e valorizzazione continua e viene portato avanti insieme dalle diverse strutture del Ministero”, spiega la soprintendente Casule. Di Paolo De Luca e Andrea Pellegrino

Muisca, "Ma ci sei tu": il primo singolo di Sesto

video "Ma ci sei tu" è il primo singolo di Sesto, 28 anni, cantautore napoletano. Il brano, in uscita, su etichetta ed edizioni Suono Libero Music, farà parte di un mini-ep di tre tracce. È una canzone che vuole descrivere la realtà di molti giovani di oggi, perennemente di corsa, ognuno con i propri affanni, alla ricerca della sua isola felice.Video: Suono libero music