Università di Trieste, inaugurato l'Archivio degli scrittori

video Con l'Archivio degli scrittori, inaugurato venerdì 14 giugno in via Lazzaretto vecchio 8 a Trieste, l'Università di Trieste mette a disposizione dei cittadini un patrimonio culturale che ha dell'incredibile. Maurizio Fermeglia: "Mi lancerò in una crociata contro chi vuole cancellare la storia dalla cultura, significherevve fare gli stessi errori che sono sttai commessi nel passato". Video di Andrea LasorteAndrea Lasorte

Csm, Concita: "Meccanismo potere sempre identico. Lotti viola legge morale, Zingaretti troppo morbido"

video "Nella notte", il nuovo romanzo thriller di Concita De Gregorio uscito per Feltrinelli, racconta il gioco del potere dietro la mancata elezione di un presidente della Repubblica. Una conta di voti finita a svantaggio del designato anche per una lotta di fazioni interne al centrosinistra. E una "conta" sta al centro dell'inchiesta che coinvolge diversi membri del Csm: si incontravano con i politici dopo la mezzanotte per influenzare, tra l'altro, la nomina del Procuratore capo di Roma. Meccanismi che De Gregorio ha visto perpetuarsi in trent'anni di cronache politiche. La giornalista e scrittrice conosce bene anche alcuni dei protagonisti dello scandalo Csm, compreso Luca Lotti, ex ministro renziano presente nelle notti romane alle cene con i magistrati. Ecco un estratto dell' incontro nel quale l'autrice ha presentato il suo libro in redazione a Repubblica. intervista di Giulia Santerini

Csm, Concita De Gregorio: "Meccanismo del potere sempre identico. Lotti ha violato legge morale, Zingaretti troppo morbido"

video "Nella notte", il nuovo romanzo thriller di Concita De Gregorio uscito per Feltrinelli, racconta il gioco del potere dietro la mancata elezione di un presidente della Repubblica. Una conta di voti finita a svantaggio del designato anche per una lotta di fazioni interne al centrosinistra. E una "conta" sta al centro dell'inchiesta che coinvolge diversi membri del Csm: si incontravano con i politici dopo la mezzanotte per influenzare, tra l'altro, la nomina del Procuratore capo di Roma. Meccanismi che De Gregorio ha visto perpetuarsi in trent'anni di cronache politiche. La giornalista e scrittrice conosce bene anche alcuni dei protagonisti dello scandalo Csm, compreso Luca Lotti, ex ministro renziano presente nelle notti romane alle cene con i magistrati. Ecco un estratto dell' incontro nel quale l'autrice ha presentato il suo libro in redazione a Repubblica. Intervista di Giulia Santerini

Monza, sfratto rinviato per Morgan: ''Sto male, lo Stato ha svenduto casa mia e mi ha lasciato i debiti''

video Lo sfratto di Morgan dalla sua casa di Monza è stato rinviato, probabilmente per problemi di salute del cantante. Mentre alcuni fan manifestavano la loro solidarietà e cantavano le sue canzoni, la custode giudiziaria mandata dal tribunale di Monza a eseguire il pignoramento ha accettato di posticipare di una settimana il giorno in cui l'artista dovrà lasciare l'abitazione, che è già stata venduta all'asta. "Sto male, adesso ho una settimana per cercare di ricomprare la mia casa che è stata svenduta dallo stato a un terzo del suo valore. Ho perso la casa e mi sono rimasti i debiti", ha raccontato Morgan alla fine di una mattinata lunghissima. "Cosa farò se la trattativa andrà male? Non lo so, non saprei dove andare e non potrei più lavorare". Di Antonio Nasso

Cucchi, l'avvocato del carabiniere: "Catetere non fuzionante collegato alla morte"

video Le dichiarazioni del collegio di periti che eseguirono gli esami autoptici di Stefano Cucchi durante il processo bis, secondo cui la frattura a una vertebra causata dal presunto pestaggio avrebbe avuto un ruolo nel decesso del geometra romano, hanno scatenato le reazioni dei legali delle parti coinvolte. Da un lato Ilaria Cucchi e l'avvocato della famiglia esprimono soddisfazione per una "verità che dopo 10 anni finalmente emerge in un'aula di giustizia". Dall'altro Antonella De Benedictis, legale di Alessio Di Bernardo, uno dei due carabinieri accusati del pestaggio, tenta di spostare l'attenzione sull'errato posizionamento di un catetere usato durante la degenza di Cucchi all'ospedale Sandro Pertini. "Se anche fosse provata la lesione della vertebra quale causa della vescica neurologica, la stessa non si sarebbe distesa qualora il catetere avesse funzionato correttamente - ha detto De Benedictis - Il problema quindi non è la lesione, ma il mancato funzionamento del catetere". Video di Francesco Giovannetti