Emma Bonino: "Prima o poi il ministro della 'Polizia' annuncerà anche il meteo"

video "Vorrei vivere in un Paese dove nessuno augura a chicchessia di marcire in galera. Spieghino al ministro della Polizia, cioè al ministro dell'Interno, che il carcere è la privazione della libertà, non della dignità". Lo ha detto la senatrice di Europa, Emma Bonino, nel corso del suo intervento al congresso del partito tenutosi a Milano, parlando delle dichiarazioni del ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, all'arresto del terrorista Cesare Battisti. Riguardo allo schema comunicativo dei due leader del governo giallo-verde, la senatrice ha affermato: "La loro tattica è quella di spararla grossa creando reazioni indignate da parte di tutti e occupando spazio in tutti i telegiornali. Dovremmo intitolare questo bellissimo congresso a Milano 'gli invisibili'". di Edoardo Bianchi

A Genova 10mila in piazza contro il decreto Salvini: "Liberate i 47 migranti della Sea Watch"

video Oltre 10mila persone in rappresentanza di 170 tra sigle e associazioni, dagli scout agli antagonisti dei centri sociali. È la folla che ha sfilato oggi in corteo a Genova per dire no alle politiche del governo e al decreto Salvini, e chiedere "la liberazione dei 47 migranti che si trovano a bordo della Sea Watch". "Un laboratorio nazionale", lo definiscono gli organizzatori, utile a dare un'idea di "un'opposizione che chiede solidarietà e diritti - viene spiegato - e dimostra oggi di contare: oltre alla minoranza rumorosa attiva sui social c'è una maggioranza che non fomenta odio, con una cultura dell'accoglienza, che chiede di affrontare il fenomeno dell'immigrazione con serietà e umanità". di Matteo Macor

L'Aquila, Berlusconi: "Le mie case sono belle e solide. Siete fortunati"

video Confessa di non tornare a L'Aquila da 10 anni, ovvero da quando si era trovato a gestire, da Presidente del Consiglio, il sisma del 6 aprile 2009. Silvio Berlusconi si mostra commosso ma fiero di quanto è stato fatto: "Le mie case sono solide e belle", ha detto Berlusconi visitando il Progetto Case di Sant'Antanio. "Vi piace abitare qui?", chiede affacciandosi dal balcone di una delle casette e incassando gli applausi degli aquilani presenti. "Siete stati fortunati voi ad avere me, ci sono persone che dopo due anni dal terremoto sono ancora al freddo". Non tutti però sembrano d'accordo con il Presidente di Forza Italia. Una signora, ad esempio, lamenta l'assenza di un edicola, un negozio, di qualcosa per passare il tempo. "Non si vive di solo mangiare no?", dice alzando le spalle. Video di Camilla Romana Bruno

Lino Banfi all'Unesco, Calenda: ''La laurea non serve? Solo chi è ricco può permettersi di essere ignorante''

video "Il problema non è Lino Banfi all'Unesco, ma che lui dica 'basta con questi laureati'. Allora io vorrei dire che il problema dell'Italia è che abbiamo pochi laureati non che ne abbiamo troppi”. A dirlo, al congresso di Europa a Milano, è l'ex ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda che, commentando le parole del comico Lino Banfi, nominato membro della commissione italiana per l'Unesco, ha aggiunto: "L’elogio dell’essere ignorante se lo può permettere solo chi ha un sacco di soldi, dire che laurearsi non è una cosa positiva è eticamente sbagliato". di Edoardo Bianchi

Finardi "l'extraterrestre" accende il Me.Me. di Mestre

video MESTRE. L'intramontabile "Extraterrestre" in una coinvolgente versione solo chitarre: grande musica, dall'applauditissimo concerto di Eugenio Finardi, che ha aperto la stagione di musica&teatro nell'auditorium di Me.Me. Colture&Culture, all'ex Plip di Mestre. Due ore tra le canzoni di ieri e di oggi, per il cantautore che festeggia 40 anni di musica, accompagnato dal bravissimo chitarrista Giovanni Maggiore "Giuvazza". Qui la dolcezza dell' "Amore diverso", dedicata alla figlia Elettra.(video autorizzato da Me.Me. organizzatore del concerto)

Sea Watch, le immagini esclusive dal drone: i migranti sotto le tende montate sul ponte della nave

video In queste immagini esclusive realizzate con un drone a largo del porto di Siracusa, si vede la nave della Ong tedesca Sea Watch con a bordo 47 migranti in attesa di poter sbarcare. La nave è ferma a 3,6 km dalla costa e dall'alto si distinguono le tende bianche che sono state montate dai volontari per dare un minimo di riparo ai migranti. Sotto coperta, infatti, non ci sono abbastanza posti per tutti e a turno in molti devono dormire all'aperto.

(video Siciliadrone)