La fiaba del Lago dei cigni al Teatro dell'Opera di Roma

video Per inaugurare la stagione 2019 la compagnia di balletto dell’Opera di Roma, guidata da Eleonora Abbagnato, ha scelto il classico dei classici: Il lago dei cigni. Benjamin Pech, già étoile dell’Opera di Parigi dove con la stessa Abbagnato ha danzato spesso in questo balletto, cura il nuovo allestimento, riprendendo le storiche coreografie di Petipa, che nel 1894 a San Pietroburgo garantì un successo intramontabile a un lavoro che al suo primo apparire, nel 1877, era stato accolto tiepidamente dal pubblico moscovita.L'ARTICOLO - Scintillante Lago dei Cigni, all'Opera si danza la fiaba Video: Teatro dell'opera di Roma

Nuova avventura della piccola "commissaria Gaia" che presenta il calendario 2019 della Polizia di Stato

video Il calendario può essere acquistato online sul sito https://regali.unicef.it/shop/calendari-polizia/ . Parte del ricavato della vendita sarà destinato al Comitato italiano per l’Unicef Onlus per sostenere il progetto “Yemen” e altra parte al Fondo Assistenza della Polizia di Stato – Piano Marco Valerio, istituito per sostenere i figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie

Manovra, Fraccaro pone la fiducia anche alla Camera. L'opposizione: "Ormai ne mettete una a settimana"

video E' arrivata la richiesta di fiducia per la legge di Bilancio anche nell'aula della Camera. Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha pronunciato la frase di rito suscitando le reazioni delle opposizioni, soprattutto del Partito Democratico. "Ormai avete preso il ritmo, mettete una fiducia a settimana", ha ironizzato il deputato FI Simone Baldelli. video di Camilla Romana Bruno e Cristina Pantaleoni

Manovra, rissa sfiorata alla Camera: Fiano, Marattin e Molteni vengono separati

video Rissa sfiorata in Aula alla Camera tra Daniele Marattin del Pd e Nicola Molteni della Lega durante la discussione sulla Manovra. Il deputato Dem è corso verso il collega ai banchi del Carroccio. Il presidente della Camera Roberto Fico ha invitato a non dare questo spettacolo, ed ha richiamato all'ordine Emanuele Fiano che, nel frattempo, si è scaraventato verso i banchi della Lega. I commessi e alcuni deputati sono intervenuti per separarli.di Cristina Pantaleoni e Camilla Romana Bruno

A Ronchi il presepe riproduce la cittadina all'epoca del 1918

photo

RONCHI DEI LEGIONARI L'anno scorso aveva dedicato la Natività al dramma dei migranti rifugiatisi nella Galleria Bombi di Gorizia. E quest'anno, la famiglia Dessenibus si è contraddistinta di nuovo per l'originalità del presepe allestito nel giardino di casa, accessibile al pubblico da via 4 Novembre, a Ronchi dei Legionari. Ha infatti scelto di ambientare la Natività nella Ronchi del 1918, all'epoca in cui i profughi erano di ritorno dal campo di Wagna e i soldati dell’ex impero austroungarico rientravano tra le case abbandonate e distrutte. Appare ricostruita, grazie ad una fotografia d’epoca, l’attuale piazza dell'Unità d'Italia. Tutto è in bianco e nero, eccezion fatta per quattro personaggi colorati: una profuga con due figli ed un asinello. Di sottofondo, le calonna sonora di Novecento firmata da Ennio Morricone. Fotoservizio di Katia Bonaventura