Gb, il ministro arriva in ritardo in aula: "Mi dimetto, chiedo scusa all'opposizione"

video Lord Michael Bates, ministro britannico del Dipartimento internazionale per lo sviluppo, era arrivato alla Camera dei Lord con due minuti di ritardo, sufficienti a non permettergli di rispondere alla prima domanda della baronessa Lister. Quando ha preso la parola, il ministro si è scusato per il suo comportamento e ha presentato le sue dimissioni "con effetto immediato" al primo ministro. "Di tutti i ministri che vorrei si dimettessero, lui è l'ultimo. Risponde sempre alle domande, mentre molti le evadono in modo maleducato", ha dichiarato la stessa Lister. In ogni caso Bates molto probabilmente manterrà il suo posto, le sue dimissioni sono state infatti rifiutate da Downing Street Video da House of Lords

Hong Kong, stop al mercato dell'avorio: legge storica a protezione degli elefanti

video Da decenni Hong Kong è al centro del commercio di avorio. Non a caso viene soprannominata Isola dell'avorio. Ora il parlamento locale ha varato una legge che mira a vietarne il commercio entro il 2021. "In questo modo Hong Kong dimostra il suo impegno nella protezione degli elefanti", afferma Michael Lau, rappresentate locale del Wwf. Secondo i dati ufficiali, infatti, ogni anno vengono uccisi circa 30mila esemplari per alimentare il mercato miliardario dell'avorio, gran parte del quale è illegale e passa proprio per Hong Konga cura di Alessandra Del Zotto

Liste Pd, Cirinnà: "Assenza di Lo Giudice? Sarò orfana, in lutto col fiocco nero"

video Monica Cirinnà, senatrice Pd che ha legato il proprio nome alla legge sulle unioni civili, commenta così la mancata presenza nelle liste del Partito democratico del collega Sergio Lo Giudice, che insieme a lei ha portato avanti la battaglia per il riconoscimento delle coppie omosessuali. "E' una tragedia - ha raccontato al termine dell'incontro tenutosi al circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma, in compagnia del ministro della Giustizia Andrea Orlando e dello stesso Lo Giudice - per me la sua assenza sarà una cosa durissima. Forse - ha aggiunto la senatrice Pd - anche io sono stata per un po' nella lista degli esclusi. Spero solo che il ricambio mi porterà ad avere nuovi alleati, in ogni caso lo vedremo dopo il 5 marzo"Video di Angela Nittoli

Orlando alla comunità Lgbt: "Mi scuso a nome del Pd per la mancata candidatura di Lo Giudice"

video "La legge sulle unioni civili si chiama Cirinnà ma si dovrebbe chiamare Cirinnà - Lo Giudice. Non candidare Sergio è come non aver candidato Loris Fortuna dopo che è passata la legge sul divorzio e devo scusarmi a nome del mio partito per non averlo fatto". Lo ha dichiarato Andrea Orlando, durante un incontro al circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma, aggiungendo che l'assenza di Sergio Lo Giudice dalle liste del Pd "è un errore politico". Il ministro della Giustizia, dopo una serie di domande avanzate dal pubblico a proposito della scelta della coalizione di centrosinistra di candidare a Bologna Pier Ferdinando Casini, ha risposto scherzando: "Sono abituato a difendere anche le scelte indifendibili del mio partito, ma proprio non posso dirvi che sia stato meglio candidare nel capoluogo emiliano Casini al posto di Lo Giudice"Video di Angela Nittoli

Gb, di corsa attraverso il muro del binario 9: ma non è Harry Potter

video Il video postato sui social britannici vede protagonista un giovane sconosciuto che, proprio come nei film della saga di J.K.Rowling, corre verso il muro del binario 9 della stazione di King's Cross: nel film gli aspiranti maghi attraversano miracolosamente la parete per presentarsi alla scuola di Hogwarts. Nella realtà, non è così facile. Il giovane sbatte contro la parete, divenuta una sorta di attrazione turistica, si rialza e urlando "E chiuso!" si allontana per il divertimento dei presentiImmagini YouTube/louisrascasse

Elezioni, Di Maio da Londra: "Salvini smentisce alleanze con M5s? Anche io"

video Il leader del M5S Luigi Di Maio nel corso di una conferenza stampa a Londra (trasmessa in diretta sulla sua pagina Fb) sull'ipotesi di un'alleanza post-elettorale tra Movimento 5 Stelle e Lega ha negato qualsiasi possibilità di intesa. IMa ha aggiunto parole che non sono rimaste in video sulla sua pagina Fb: "Siamo la prima forza politica del Paese e senza di noi è difficile trovare altri incastri. La sera del 4 marzo faremo un appello per non lasciare l'Italia nel caos".

L'albero-trappola su cui sono rimasti incastrati i due studenti triestini

photo

Hanno marinato la scuola e, per passare il tempo, si sono arrampicati in cima a un albero di giardino Basevi, tra via San Giacomo in Monte e via Paolo Veronese, a Trieste, non riuscendo più a scendere. Lassù li hanno notati appollaiati e tremanti i vigili urbani. Per i due studenti (un neodiciottenne e un minorenne) multa salatissima: 500 euro. Inevitabile anche un severo rimbrotto dai genitori e dai professori. LEGGI L'ARTICOLO: Marinano la scuola, salgono su un albero e non riescono più a scendere: multati

Morì per un proiettile vagante nel 2007: recuperati i frammenti dell'ogiva

video Proseguono serrate, a distanza di 10 anni, le indagini sull'omicidio di Giuseppe Veropalumbo, 30enne carrozziere ucciso da un proiettile vagante a Torre Annunziata la notte del 31 dicembre 2007 durante i festeggiamenti di Capodanno. La polizia scientifica della Questura di Napoli e i vigili del fuoco sono riusciti a recuperare frammenti di un'ogiva conficcata nella parete esterna accanto alla finestra dell'abitazione della vittima, al nono piano di un palazzo in corso Vittorio Emanuele. Coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, i poliziotti si sono avvalsi di un microscopio comparatore ad alta definizione collegato a una banca dati Ibis in 3d (cioè una banca dati di bossoli-proiettili), un drone e apparecchiature a laser. Proprio queste ultime, col sopraggiungere della sera, hanno permesso di tracciare la traiettoria dei proiettili che colpirono mortalmente l'allora 30enne Giuseppe Veropalumbo.

Usa, tenta di imbarcarsi sull'aereo con un pavone in testa: donna fermata in aeroporto

video I pavoni non possono volare: almeno sugli aerei della United Airlines. La compagnia ha negato l'imbarco al pavone da compagnia di una donna, che ha tentato di far salire il volatile sul volo in partenza dall'aeroporto di Newark, nel New Jersey. A nulla sono servite le rimostranze, e il fatto che per l'animale fosse stato pagato un biglietto già pagato. La storia, diffusa da FoxNews, è presto diventata virale sul web: i vertici della United Airlines hanno tenuto dunque a precisare, in una nota pubblica, che alla donna era già stato notificato in tre diverse occasioni che il pavone non avrebbe potuto essere imbarcato come un normale animale domestico perché peso e dimensioni non corrispondevano agli standard della compagnia video Twitter / @TXSherry