Diritti tv Serie A, Infront: "Valiamo più di quanto offerto, lavoriamo con MediaPro per canale Lega"

video “Aprendo le buste, abbiamo ritenuto insoddisfacenti le offerte di Mediaset e Sky pari a 830 Milioni. Stiamo prendendo in considerazione l’offerta di MediaPro di 950 Milioni, ma ci siamo presi una settimana per decidere”. Così, al termine dell’assemblea sui diritti tv avvenuta nella sede della Lega di Serie A a Milano, l'amministratore delegato di Infront Italia, Luigi De Siervo, ha commentato il rifiuto della proposta fatta da Sky e Mediaset, inerente l’acquisizione dei diritti televisivi del campionato italiano per le stagioni dal 2018 al 2021. video di Edoardo Bianchi

Diritti tv, Tavecchio: "Serie A da 1 miliardo, campionato vituperato non è messo così male'"

video "Da un'offerta di 760 milioni siamo arrivati a 950 e probabilmente supereremo 1 miliardo. Inoltre ci sono i 370 milioni dei diritti internazionali oltre alla Coppa Italia. Vuol dire che questo vituperato campionato non è poi messo così male". È quanto ha dichiarato il commissario della Lega Serie A, Carlo Tavecchio, commentando la proposta arrivata dall'intermediario indipendente MediaPro per i diritti televisivi del campionato italiano per il triennio. In risposta alla lettera ricevuta dal Coni dalla FIGC in merito al mancato adeguamento dello statuto della LNPA e al mancato rinnovo degli organi della Lega, il commissario Tavecchio, attraverso una delibera che ha visto il voto favorevole di sedici squadre contro quattro astensioni, ha ufficializzato un nuovo statuto della Lega Serie A video di Edoardo Bianchi

Gb, i panini inquinano come 9 milioni di auto: lo studio dell'università di Manchester

video Stando a una ricerca pubblicata dalla 'University of Manchester', gli oltre 11,5 miliardi di sandwich consumati annualmente nel Regno Unito producono la stessa quantità di anidride carbonica espulsa da 8,6 milioni di automobili ogni 12 mesi. I ricercatori, in ogni caso, hanno affermato che oltre il 50% di queste emissioni potrebbe essere tagliato apportando modifiche ai contenitori e migliorando la fase di impacchettamento e smaltimento dei panini

Elezioni, Prodi: "Solo maggioritario garantisce stabilità e salva le democrazie dall'autoritarismo"

video L'ex presidente del Consiglio Romano Prodi ha parlato dellacrisi dei sistemi democratici in un convegno dedicato alla figura dello storico e politico Pietro Scoppola. "Oggi nel mondo c'è un grandissimo ritorno di autorità dappertutto e anche la democrazia viene trasformata in un qualcosa che o consegna o non consegna e solo su questo viene giudicata - ha detto il Professore -. Con la complicazione del menù delle società postmoderne: prima i verdi, poi i populisti, gli europei e gli antieuropei, ora gli animalisti". E ha sottolineato: "Soltanto i paesi con sistemi elettorali maggioritari riescono a salvare la democrazia dall'autoritarismo. Ma è una democrazia diversa, in cui il principio di un uomo un voto a cui eravamo affezionati non c'è più".di Francesco Giovannetti

La storia dello sci in mostra a Belluno

video I primi sci in legno, l'arrivo della plastica e l'evoluzione degli scarponi. Ed ancora gli slittini e i "ferioi" da ghiaccio. Tonino Zampieri ci guida alla scoperta degli oggetti esposti a Sagrogna, alle porte di Belluno, nella mostra intitolata “Da Zeno Colo' a Kristian Ghedina: gli sci di un'epoca gloriosa” (video di Paolo Perona) L'ARTICOLO

La storia dello sci in mostra a Belluno

video I primi sci in legno, l'arrivo della plastica e l'evoluzione degli scarponi. Ed ancora gli slittini e i "ferioi" da ghiaccio. Tonino Zampieri ci guida alla scoperta degli oggetti esposti a Sagrogna, alle porte di Belluno, nella mostra intitolata “Da Zeno Colo' a Kristian Ghedina: gli sci di un'epoca gloriosa” (video di Paolo Perona)

Treno deragliato, polvere e detriti sui viaggiatori alla stazione di Pioltello

video Nelle videocamere di sorveglianza della stazione, il passaggio del regionale Trenord alla stazione di Seggiano di Pioltello poco prima del deragliamento. Sono circa le 7 del mattino e alcune persone sono in attesa dei convogli sulle banchine, altri stanno uscendo dal tunnel che porta ai binari. Il treno sfreccia a tutta velocità e alza polvere e detriti che investono i viaggiatoria cura di Sandro De Riccardis

Treno deragliato, le scintille alla stazione di Pioltello prima del disastro

video Pochi istanti prima del deragliamento, avvenuto alle 6.57 del 25 gennaio 2018, il regionale Trenord sfreccia nella stazione di Seggiano di Pioltello. Nelle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza, il passaggio del convoglio provoca delle scintille. A bordo del treno c'erano 350 persone, la maggior parte pendolari. E' stata aperta un'inchiesta per determinare le cause del deragliamento. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, poche ore dopo l'incidente, hanno ravvisato un cedimento strutturale del binario 2,3 km prima del luogo in cui i vagoni hanno terminato la loro corsa. Non è ancora chiaro se sia stata questa la causa del deragliamentoa cura di Sandro De Riccardis