Livorno, Nogarin ricostruisce la notte dell'alluvione: "Miei telefoni senza rete, nessuno mi poté avvisare"

video "Quando sono andato a dormire alle 11.30 i miei telefoni erano perfettamente funzionanti. Quando mi sono svegliato alle 5.30 erano senza campo, il telefono di casa non funzionava: ero isolato". Il sindaco di Livorno Filippo Nogarin si difende davanti alla commissione speciale del comune di Livorno che indaga sull'alluvione dello scorso 10 settembre. "Mancando l'energia elettrica sono dovuto uscire dalla finestra del bagno - ha detto Nogarin - e non ho ricevuto alcuna telefonata perché non funzionavano i telefoni. Se poi quelle telefonate siano state fatte non lo posso sapere". "Circolando per il mio quartiere - ha spiegato - mai mi sarei immaginato cosa fosse accaduto a pochi chilometri di distanza"video di ANDREA LATTANZI

La madre di Vittorio Arrigoni: "Perchè mio figlio fu ucciso? Aspetto la verità da 7 anni"

video “Perché mio figlio fu ucciso?”. Da sette anni Egidia Beretta cerca la verità sulla morte di Vittorio Arrigoni, l’attivista trentaseienne che fu rapito e assassinato il 15 aprile del 2011 nella striscia di Gaza. Lì Vittorio si era trasferito per agire contro quella che definiva pulizia entica dello stato di Israele nei confronti della popolazione palestinese. Egidia Beretta è stata a Salerno per incontrare gli studenti, ospite di Fraternità Nazareth di don Pietro Mari. I responsabili del rapimentioe dell’uccisione di Arrigoni sono stati individuati e condannati. “Ma non c‘è ancora un perché”, afferma Egidia Beretta, che ricorda anche la vicenda drammatica di Giulio Regeni. Franco Esposito

Palermo: a Palazzo Sant'Elia la mostra sulla Shoah

video “La memoria non è nulla se non incide sul nostro presente, così rapido da essere già futuro”. Con queste parole Ermanno Tedeschi, curatore insieme a Flavia Alaimo di “Ricordi futuri 3.0. Diaspore in terra di Sicilia”, ha presentato la mostra dedicata alla Shoah, la prima di Palermo Capitale italiana della cultura, che verrà inaugurata a Palazzo Sant’Elia (via Maqueda, 81) il 25 gennaio e rimarrà allestita fino al 24 marzo. (Di Paola Pottino)

Usa, l'esultanza del tifoso nel metrò: insegue il treno e centra un pilone

video Il troppo entusiasmo può giocare brutti scherzi. Deve averlo imparato Jigar Desai, il tifoso dei Philadelphia Eagles, squadra statunitense della Nfl, che in un momento di euforia per la vittoria della sua squadra ha colpito un pilone nella stazione della metropolitana, mentre stavo correndo di fianco a un treno pieno di sostenittori per un ultimo, doloroso incitamento. "Il mio gesto riflette la passione della città per la squadra", ha dichiarato Desai, che sta bene nonostante l'incidente e che è diventato una sorta di eroe per gli altri tifosi. Gli Eagles, dopo aver battuto i Minnesota Vikings per 38-7 al 'Lincoln Financial Field', sfiderà i New England Patriots nel Super Bowl - la finalissima del campionato di football americano - il prossimo 4 febbraio Twitter / Nino Canavo

Trieste, "la Memoria deve servire a non ripetere gli errori della storia"

video "Questa pietra ci obbligherà a riflettere sulla Memoria, che non consiste solo a ricordare ma a fare di questi ricordi storici il patrimonio stesso della sua città, in modo di trarne insegnamento per non ripetere gli errori della Storia. Purtroppo sono un po' preoccupato perché questo lavoro non è stato fatto". Sono le parole del rabbino Alexandre Meloni alla posa delle prime 16 pietre d’inciampo, i blocchi di pietra ricoperti da una lastra di ottone in memoria dei deportati nei campi di sterminio. Con questa cerimonia, a partire da oggi, 23 gennaio 2018, Trieste si colloca nel circuito nazionale del percorso “Stolpersteine”, il progetto ideato dall’artista Gunter Demnig, il cui ambizioso obiettivo è ricordare ogni singolo deportato nei lager. Video di Andrea Lasorte L'ARTICOLO

La valanga sulla strada ai piedi del Cervino inghiotte anche la telecamera

video Una visione da incubo quella ripresa da una webcam piazzata a Zermatt, sul versante svizzero del Cervino: una valanga investe una strada fuori dalla cittadina dove è piazzata la telecamera - in basso a destra si intravede il bordo di un segnale stradale - e, preceduta dal "soffio" di neve farinosa, piomba alla fine con tutta la sua potenza proprio davanti all'obiettivo, finendo per seppellire la stessa webcam: il video "in soggettiva" è reso ancora più spaventoso dal rombo che cresce con l'aumentare della slavina. Nessun ferito: la strada, spiegano le autorità elvetiche, era chiusa da diversi giorni

Reggio Emilia, lo youtuber reggiano che ha inventato uno smartphone Google

video REGGIO EMILIA. Ventisette anni, studente all’ultimo anno di Design al Politecnico di Milano, creativo, viaggiatore e… reggiano. Il suo obiettivo: cambiare il mondo. Stiamo parlando di Riccardo Cambò, in arte “Breccia”, che ha deciso di investire nelle sue idee (ne ha tantissime) e lo fa grazie al suo sito (www.riccardo.website) e al suo canale Youtube “brecciaDESIGN”, dove ama riprogettare prodotti già presenti sul mercato, apportando delle migliorie. L'ARTICOLO

Napoli, Thomas Dane inaugura una galleria d'arte a Villa Ruffo

video Il gallerista inglese Thomas Dane inaugura una galleria a Villa Ruffo, una splendida residenza nel salotto di Napoli. "Ho scelto questa città come sede della nostra galleria non solo per il patrimonio artistico ma anche per la vità e la bellezza che ci sono qui. Spero di collaborare con tutti i musei" spiega Dane con il socio Francoise Chantala. Anna Laura De Rosa