Bombe made in Italy in Yemen, Di Feo: "Sarebbe opportuno ammettere un grave errore"

video "La vicenda delle bombe prodotte dalla filiale sarda di un'azienda tedesca vendute all'Arabia Saudita e usate contro la popolazione civile in Yemen ripropone nodi irrisolti nella politica dell'esportazione delle armi". Ovvero: "Formalemente, come ribadisce la Farnesina, è tutto regolare. La vendita è stata autorizzata quando l'Arabia Saudita era impegnata contro Daesh". "Sorprende però che non ci sia alcun rimorso nella violazione del principio costituzionale per il quale il nostro Paese rifiuta ogni forma di guerra e la condanna".il commento di Gianluca Di Feo

Assalto paramilitare in Colombia, volontaria italiana: "Con armi e machete nella nostra comunità"

video Un gruppo di paramilitari con armi da fuoco e machete ha fatto irruzione in Colombia nel villaggio di San Josè de Apartado, una comunità di pace di contadini riconosciuta e protetta dove operano come corpo civile di pace alcuni volontari della Comunità Papa Giovanni XXIII. Da anni i contadini, a difesa del loro territorio, si oppongono a qualsiasi ingresso di uomini armati. Al momento dell’irruzione, che sarebbe stata finalizzata all’uccisione del leader del villaggio rimasto ferito, erano presenti tre volontari italiani. Una di loro, Laura Milani, racconta cosa è avvenuto e lancia un appello: "Lo Stato colombiano faccia qualcosa, ogni giprno arrivano minacce di morte ai difensori dei diritti umani. Aiutateli a rimanere vivi".a cura di Alessandra Zinitimontaggio Maurizio Stanzione

Monselice, due gemelli allevano gli insetti commestibili

video Si tratta di Giuseppe e Antonio Bozzaotra, pordenonesi di 44 anni, che però hanno incontrato l'ostilità delle istituzioni, perché in Italia al momento non è concessa la vendita per fini alimentari. I piatti forti? Vespe giganti scottate nell'olio bollente, cavallette erba e limone, e scopioni tostati, da servire con un bicchiere di birra (a cura di Andrea Scutellà)

Usa, proposta di matrimonio sulla pista di pattinaggio: la futura sposa scivola sul ghiaccio

video Una romantica proposta di matrimonio sulla pista di pattinaggio del Rockfeller center ha rischiato di trasformarsi in una disavventura per la futura sposa. Tutto è organizzato alla perfezione, complici gli amici della coppia. Pattini ai piedi, Brian Skolar, 24 anni, si inginocchia sulla celebre pista di ghiaccio di New York - insolitamente vuota - mostra l'anello alla sua compagna Amanda, di 26 anni e le chiede di sposarlo. Ma, subito dopo il sì, la ragazza perde l'equilibrio e scivola sul ghiaccio (per fortuna senza farsi male). La scena diventa comica: a ridere sono soprattutto i protagonisti, che vanno via felici tra gli applausi degli spettatoriBrian Skolar/Facebook