Firenze, chiavi della città a Richard Gere: "Mi interesso poco di politica e molto di esseri umani"i e superare differenze"

video "Sono stato molto onorato di ricevere questa onoreficenza e di riceverla da questa città e non prendo questa cosa alla leggera, credo che siamo tutti al mondo per aiutarci l'un l'altro". Lo ha detto Richard Gere, attore statunitense e attivista per i diritti umani in occasione della cerimonia di consegna delle Chiavi della Città di Firenze per il suo impegno dimostrato anche nel mese di agosto quando è salito a bordo della nave Open Arms. "A me non interessa la politica - ha aggiunto Gere - perché per me non ha senso, i volontari su quella imbarcazione" la Open Arms "sono degli angeli, quello che noi abbiamo in mente è di aiutare le persone, questa è l'unica cosa importante che rende significativa la nostra vita". L'attore americano ha detto che se "manteniamo un livello umano, senza pensare a cose stupide come la politica e cose simili, pensiamo soltanto al felice impulso umano di prenderci cura delle altre persone". Video di Giulio Schoen

Siria, Bonino: "Commozione per curdi non sia effimera, le sanzioni avranno prezzo anche per noi"

video "Spero che alla manifestazione del Pantheon partecipi anche gente di destra, ma vorrei tanto che questa giusta commozione non sia solo effimera". La senatrice di +Europa Emma Bonino, all'Ispi di Milano per una lezione inaugurale del master in Cooperazione Internazionale, invita chi aderirà alla fiaccolata "Stop alla guerra" per fermare l'attacco turco contro i curdi di martedì 15 ottobre a riflettere. "Se partono le sanzioni - ha spiegato Bonino - è vero che morderemo il sultano su alcuni dossier, ma anche noi avremo conseguenze su altri settori, come gas ed energia. Mi auguro che chi va in piazza sia disposto a pagare questi prezzi". Dopo aver incassato gli applausi degli studenti, Bonino ha concluso con una battuta: "Grazie per gli applausi, ma vedete anche di votarmi che in quarant'anni non lo avete mai fatto. Non sono King-Kong". Video di Andrea Lattanzi

Autonomia, Boccia incontra Sala a Milano. Il ministro: "Ereditata tanta propaganda, istruttoria in un mese"

video "Abbiamo ereditato tanta propaganda, non ho smontato io la proposta sulla scuola della Regione Lombardia, ma lo ha fatto l'ex ministro Marco Bussetti. Prima (nella precedente legislatura ndr) non eravamo a buon punto, eravamo arrivati semplicemente ad un punto”. Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia dopo l'incontro con il sindaco di Milano Beppe Sala a Milano. Uscendo da Palazzo Marino, il ministro si è soffermato sul convegno “Italia a 5 stelle”, dove dal palco non è stato affrontato il tema dell'Autonomia: “Era una delle priorità poste dal premier nel discorso di fiducia, mi basta quello”. E a chi gli chiede se servirà l’intervento di Grillo risponde sorridendo: “Grillo aiuta tanto, in questa fase ha aiutato tanto”. Di Edoardo Bianchi

Clima, Fioramonti: "Serve più coraggio". Misiani: "Sarà la manovra più ambientalista della Storia"

video "Quello che serve in questo momento è molto, ma molto, coraggio. Il coraggio di affrontare la più importante sfida che l'umanità abbia mai avuto". Così ha detto il ministro per l'Istruzione Lorenzo Fioramonti intervendo a "È ora il tempo del Green New Deal", convegno organizzato da Legambiente e Forum per le Disuguaglianze alla Camera dei Deputati. "Finora il Governo ha fatto poco. Il Dl Clima non è quello che serve al Paese. Ci aspettiamo molto più coraggio nella Legge di Bilancio, il Decreto Clima era vuoto", ha commentato il vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini. A rispondere ai rilievi delle associazioni ecologiste ci ha pensato il viceministro all'Economia Antonio Misiani. "La Legge di Bilancio che andiamo a chiudere in queste ore può essere la più ambientalista della storia di questo Paese", ha detto. Di Francesco Giovannetti

Le tagliano troppo i capelli in diretta tv: scoppia a piangere e lascia lo studio

video Momenti imbarazzanti durante lo show televisivo 'Kuaforum Sensin', programma turco in cui alcuni parrucchieri professionisti devono sfidarsi per vincere un premio. Uno di loro, Bilal Agin, voleva tagliare i capelli alla modella Ilayda per sostenere il progetto 'Let My Hair Be Your Hair', che riguarda le persone che hanno vinto la loro battaglia contro il cancro. La ragazza ha cambiato espressione nel momento in cui ha capito che il parrucchiere le aveva tagliato una lunghezza molto più consistente rispetto a quanto preventivamente concordato ed ha avuto una crisi: prima ha pianto, poi ha abbandonato lo studio tra l'incredulità dei presenti. Mentre lasciava la trasmissione, la giovane ha anche avuto un piccolo mancamento ed è stata soccorsa dai medici.  Video: Kuaforum Sensin

Londra, arrestato 'uomo broccolo': manifestava per Extinction Rebellion

video Curioso episodio in occasione delle manifestazioni organizzate a Oxford Street, a Londra, dal movimento ambientalista 'Extinction Rebellion'. Uno dei manifestanti è stato arrestato dalla polizia: avvenimento tutto sommato normale, se non fosse che la persona in questione era vestita da broccolo. Al momento dell'arresto, questo pittoresco personaggio teneva in mano un cartello con scritto 'sono di provenienza locale e rispettoso dell'ambiente'.

Chi ha fatto più gol di Ronaldo? Il record amaro di CR7: segna il gol 700 ma il Portogallo perde

video A 34 anni compiuti a febbraio, Cristiano Ronaldo non ha alcuna intenzione di fermarsi. Il fuoriclasse portoghese della Juventus ha aggiunto un altro record nella sua bacheca, già comunque piena di trofei: con il gol di rigore numero 700 è diventato il calciatore ad aver segnato più reti nelle competizioni ufficiali, tra squadre di club e nazionale. La partita Ucraina-Portogallo è finita 2-1, portando la squadra allenata da Shevchenko a Euro 2020. Ronaldo ha messo nel mirino Gerd Muller: l'ex attaccante tedesco ha realizzato 729 gol ed è terzo nella speciale classifica. Scopriamo chi sono i tre fuoriclasse tuttora sul podio. L'articolo: Juventus, Paratici: "Ronaldo non se ne andrà prima della fine del contratto". E CR7 segna il gol 700 in carriera

Siria, Di Maio: "Italia blocca export di armi alla Turchia, c'è impegno di tutta l'Ue"

video "È stato un Consiglio degli Affari esteri molto importante, in cui la posizione e la richiesta dell'Italia era un impegno da parte di tutti gli Stati europei a bloccare nel futuro l'export per gli armamenti verso la Turchia, perché non possiamo accettare quello che sta facendo la Turchia. L'Europa parla con una voce oggi e tutti gli Stati condannano quello che sta facendo la Turchia nel territorio siriano e soprattutto tutti gli Stati membri si sono impegnati a bloccare l'export degli armamenti. Questo vuol dire che, nelle prossime ore, anche l'Italia firmerà, con un decreto ministeriale che devo firmare come ministro degli Esteri, (lo stop, ndr) all'export degli armamenti verso la Turchia per tutto quello che riguarda il futuro dei prossimi contratti e dei prossimi impegni". Così il Ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, dopo i lavori del Consiglio Affari esteri dell'Unione europea in cui si è discusso della situazione nel nord della Siria e dell'attacco militare turco. (Video: Ansa)

Barcellona, scontri fra polizia e indipendentisti in aeroporto: manganellate ai manifestanti

video Due anni dopo il referendum sull'indipendenza della Catalogna, la Corte Suprema spagnola ha inflitto pene fra i 9 e i 13 anni di reclusione per i leader separatisti che all'epoca avevano responsabilità di governo. Una decisione accolta con rabbia dai manifestanti 'pro-indipendenza della Catalogna', che hanno bloccato l'accesso di treni e metropolitana all'aeroporto di Barcellona 'El Prat'. La polizia antisommossa è intervenuta duramente con i manganelli per fermare i manifestanti.