Notre Dame, i cattolici francesi abbracciano il vescovo e i parroci della cattedrale distrutta

video Mente in tutta la Francia le campane delle cattedrali suonano in contemporanea alle 18.50 come gesto di solidarietà con la "sorella" Notre Dame di Parigi gravemente danneggiata da un incendio, nella chiesa parigina di Sant'Eustachio si tiene la messa solenne per il mercoledì santo. La celebrazione è stata spostata qui da Notre Dame, dove solitamente ha luogo, a causa dell'inagibilità di quest'ultima e diventa l'occasione per il mondo cattolico francese di ritrovarsi dopo il disastro che ha colpito il più importante edificio di culto del paese. Alla messa partecipano tra gli altri la première dame Brigitte Macron e il ministro dell'Interno Castaner, mentre centinaia di persone non riescono a entrare nell'edificio e seguono l'evento dall'esterno attraverso un maxischermo. Il vescovo di Parigi Michel Aupetit che celebra la funzione ringrazia i presenti per la solidarietà e la vicinanza e la risposta della folla non si fa attendere. Al termine della messa lui e gli altri prelati di Notre Dame escono dalla chiesa accolti da un lungo applauso della folla che intona l'Ave e Maria. Video di Marco Billeci

Le gemelline "giocano" insieme nella pancia della mamma: l'ecografia è straordinaria

video Vedere il proprio figlio muoversi nell'utero è sempre un'emozione per ogni genitore. Ma ciò che hanno potuto vedere la mamma e il papà di queste due gemelline omozigote è davvero straordinario: le due piccole, l'una di fronte all'altra, sembrano giocare insieme dandosi dei piccoli colpetti a vicenda con le mani, quasi in una tenerissima "lotta". L'immagine risale a tre giorni prima della nascita delle bambine, avvenuta l'11 aprile scorso a Yinchuan City, nella provincia cinese di Ningxia.Reuters

Circolare prefetti, Dario Nardella: "Salvini mandi più poliziotti. Non c'è bisogno di commissariare i sindaci"

video "La legge stabilisce già cosa debbano fare i prefetti, non c'è bisogno di commissariare i sindaci". Il sindaco di Firenze commenta così la circolare del ministro dell'Interno Salvini che legittima poteri straordinari ai prefetti, i quali potranno intervenire scavalcando i sindaci per mantenere la sicurezza e il decoro urbano. "Salvini dovrebbe fare il ministro dell'Interno e mandare carabinieri e poliziotti nelle nostre città, vista la carenza", afferma Nardella.

Anfore e fornace: Roma antica spunta anche nei giardini di Palazzo Corsini

video Il più antico laboratorio produttivo nel cuore della città: è questo il risultato dello scavo condotto dalla Soprintendenza Speciale di Roma nel giardino di Palazzo Corsini, a Trastevere. La fornace tornata alla luce è un ritrovamento finora unico a Roma, testimonianza della vita lavorativa, della sua economia basata sull’artigianato e della trasformazione delle materie prime proveniente dai quattro angoli dell’impero. Altro ritrovamento il deposito di anfore per il trasporto dell’olio, probabilmente riutilizzate per il drenaggio dell’acqua. "Si tratta di qualcosa di assolutamente inaspettato, di unico: i ritrovamenti verranno coperti con materiale protettivo e visibili ai visitatori in modo gratuito", ha spiegato il soprintendente speciale di Roma, Francesco Prosperetti. "Le indagini si estenderanno intorno all'area già scavata per verificare l'eventuale presenza di altre strutture e reperti”, ha concluso. Video di Maria Cristina Massaro / Agf

Firenze, 200 giovani iniziano il servizio civile. Il saluto degli Zen Circus

video E' iniziata l'avventura per oltre 200 giovani residenti in Toscana, che attraverso il bando regionale del servizio civile, saranno impegnati nelle 106 Botteghe della Salute disseminate nel territorio per fornire servizi e informazioni nelle zone più periferiche e disagiate della regione. Ospiti d’eccezione nella prima giornata di incontro, formazione e scambio The Zen Circus, rock band che proprio in questi mesi festeggia i 20 anni di carriera sui palchi. Video di Giulio Schoen

Migranti sono in pericolo di vita, ma soccorritori italiani e libici non si capiscono: le intercettazioni

video Alle 13.25 del 17 marzo scorso arriva a Tripoli una chiamata dal coordinamento di Roma che deve "girare" ai colleghi libici l'sos del gommone in avaria con a bordo 48 migranti in imminente pericolo di vita. Per la legge, al centralino di Tripoli dovrebbe rispondere 24 ore al giorno un ufficiale della guardia costiera locale in grado di parlare l’inglese. Gli italiani impiegheranno quasi due minuti a trovare l’ufficiale e quasi un quarto d’ora a comunicare – chiamando poi un interprete arabo - le coordinate del gommone. di Marco Mensurati e Fabio Tonacci

Mare Jonio, intercettazioni tra Capitaneria di Lampedusa e Roma: "È tutta una questione politica"

video Il 18 marzo la nave Mare Jonio – il rimorchiatore dell’associazione italiana Mediterranea – si sta avvicinando a Lampedusa con a bordo i 48 migranti salvati dal gommone in avaria nelle acque di Tripol. Dal coordinamento di Roma parte una chiamata alla capitaneria di porto di Lampedusa. Nel corso della telefonata un ufficiale preso dallo sconforto informa il collega che per l’assegnazione del porto sicuro all’imbarcazione battente bandiera italiana non verranno seguite né procedure né direttive formali (nessun ordine scritto di chiudere i porti), ma saranno eseguite solamente indicazioni politiche. "Adesso - dice - è tutta una questione politica" di Marco Mensurati e Fabio Tonacci