#lamiciziaèunacosaseria, la campagna della polizia contro l'abbandono degli animali

video Claudia e Ares sono grandi amici e quest'anno andranno in vacanza insieme. Lui è un cane di tre anni che due anni fa era stato abbandonato in strada. Su quella stessa strada ha avuto la fortuna di incontrare Claudia, sovrintendente della Squadra Cinofili delle Volanti della Questura di Roma che lo ha adottato. A marzo Ares è stato “arruolato” in polizia risultando idoneo ai servizi di ordine pubblico, antiterrorismo e polizia giudiziaria e da allora lui e la sua nuova padrona sono inseparabili. Insieme sono protagonisti della campagna lanciata dalla polizia contro l'abbandono degli animali che, oltre ad avere lo soopo di arginare un fenomeno che in estate raggiunge numeri preoccupanti, ricorda che è sempre necessario adottare le necessarie cautele perchè il viaggio sia il più tranquillo e sicuro possibile. Video: Polizia di Stato

#lamiciziaèunacosaseria, la campagna della polizia contro l'abbandono degli animali

video Claudia e Ares sono grandi amici e quest'anno andranno in vacanza insieme. Lui è un cane di tre anni che due anni fa era stato abbandonato in strada. Su quella stessa strada ha avuto la fortuna di incontrare Claudia, sovrintendente della Squadra Cinofili delle Volanti della Questura di Roma che lo ha adottato. A marzo Ares è stato “arruolato” in polizia risultando idoneo ai servizi di ordine pubblico, antiterrorismo e polizia giudiziaria e da allora lui e la sua nuova padrona sono inseparabili. Insieme sono protagonisti della campagna lanciata dalla polizia contro l'abbandono degli animali che, oltre ad avere lo soopo di arginare un fenomeno che in estate raggiunge numeri preoccupanti, ricorda che è sempre necessario adottare le necessarie cautele perchè il viaggio sia il più tranquillo e sicuro possibile. Video: Polizia di Stato

Migranti, l'appello del Papa: "Dolore per naufragio nel Mediterraneo, fermate tragedie simili"

video "Ho appreso con dolore la notizia del drammatico naufragio, avvenuto nei giorni scorsi nelle acque del Mediterraneo, in cui hanno perso la vita decine di migranti, tra cui donne e bambini. Rinnovo un accorato appello affinché la comunità internazionale agisca con prontezza e decisione, per evitare il ripetersi di simili tragedie e garantire la sicurezza e la dignità di tutti. Vi invito a pregare insieme a me per le vittime e per le loro famiglie e anche dal cuore domandare, Padre, perché?". Così papa Francesco, all'Angelus, dopo l'ultimo naufragio davanti alla Libia che è costato la vita a 150 persone e mentre la nave della Guardia costiera 'Gregoretti' non riesce a fare sbarcare 131 naufraghi perché manca il via libera del ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Migranti, la nave Gregoretti nel porto di Augusta

video Restano a bordo i 131 migranti che si trovano sulla nave della Guardia costiera 'Gregoretti'. L'imbarcazione durante la notte ha lasciato la rada di Catania per dirigersi ad Augusta (Siracusa) dove ha ormeggiato alla banchina Nato. Non sono ancora arrivate le indicazioni da parte del ministro dell'Interno Matteo Salvini per lo sbarco dei migranti

Carabiniere ucciso a Roma, tra gli americani della movida notturna: "Storia strana. C'è chi fa solo festa ma non siamo tutti così"

video Tra le presenze fisse della movida romana notturna ci sono moltissimi ragazzi americani giunti in Italia e in Europa per ragioni di studio o di svago. Come i due giovani accusati di aver ucciso il vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Rega Cerciello. Tra le mete preferite dagli statunitensi spiccano Campo de' Fiori e Trastevere, il luogo da cui la drammatica vicenda ha avuto inizio. A quarantotto ore dal fatto, Piazza Mastai appare deserta. "Questa una piazza di spaccio? No, anzi. Trastevere è supercontrollata, mi sembra strana questa storia", commenta un ragazzo che frequenta la zona alla sera. "Il problema è che molti di noi vengono qui dove i limiti di età per il consumo di alcolici sono più bassi rispetto che negli Usa - racconta un giovane americano -. Qui non li controlla nessuno e si danno alla pazza gioia". "Non è così per tutti - replica una connazionale -. "Tutta questa vicenda finirà per alimentare un falso stereotipo e mettere un bersaglio sulle nostre spalle". Di Francesco Giovannetti

Tania Cagnotto show in sincro con mamma e papà: gara di tuffi dal trampolino della barca

video In attesa delle gare di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 insieme a Francesca Dallapé, Tania Cagnotto si sta rilassando al sole di Porto Cervo, in Sardegna, in compagnia dei genitori e del marito. Ma anche in vacanza, la campionessa italiana si esibisce in alcuni tuffi sincronizzati dalla barca. Questa volta, però, non in coppia con la 'storica' compagna, ma con papà Giorgio, mamma Carmen e il marito Stefano Parolin. Poi, per chiudere in bellezza, un tuffo in acqua tutti insieme. "E come richiesto da alcuni di voi, ecco qui i tuffi dalla barca", ha scritto la bolzanina a corredo del post pubblicato su Instagram. "Quale sincro preferite? Con mamma/papà o marito?". Cagnotto poi annuncia che il prossimo anno si tufferà insieme alla figlia Maya, nata a gennaio 2019.  Video da Instagram

Borghi e l'amore gay: "Io dopo due vodka lemon posso baciare un amico"

video Alessandro Borghi sul palco del Giffoni Film festival in un incontro con Giacomo Ferrara (lo Spadino della serie Suburra) stupisce il pubblico di ragazzi con un pensiero sull'amore omosessuale: "Forse mi piacciono anche i maschi. Io non faccio fatica ad amare in amico, il concetto di amore non l'ho mai messo su due piani diversi. Dopo due vodka lemon di solito ci baciamo". Video: Giffoni Film Fest