Pistoia, i "ragazzi" di Don Biancalani in difesa del parroco: "Lo proteggeremo con il nostro cervello"

video "Se dovrò difenderlo lo farò, ma con la mia mente e la mia esperienza. Perché sono sicuro che la ragione sta dalla nostra parte". Ibrahim, 19 anni del Gambia, dice che se alla messa di domenica prossima - alla quale Forza Nuova ha annunciato di voler presenziare - qualcosa dovesse andare storto bisognerà usare la testa e non le mani. Oltre ad abituarsi alla presenza delle telecamere e a riparare le biciclette forate nei giorni scorsi, i ragazzi ospiti di don Massimo Biancalani a Vicofaro (PT) si stanno preparando alla celebrazione di domenica, benché musulmani. "Sì, vogliamo stargli vicino anche in chiesa, anche se siamo musulmani. Lui tratta tutti allo stesso modo, italiani e stranieri, cristiani e musulmani".video di ANDREA LATTANZI

Casamicciola, funerali per le vittime. Il vescovo: "L'abusivismo non è la causa dei crolli"

video Prendo le distanze da giudizi affrettati e strumentali che contribuiscono a presentare la nostra come un'isola che avrebbe fatto dell'abusivismo edilizio e dell'illegalità un sistema di vita". Lo dice il vescovo di Ischia, Pietro Lagnese, nel corso della sua omelia ai funerali delle due vittime del terremoto sull'isola campana di lunedì sera. "Ho letto negli occhi di tante persone molta amarezza non solo per aver perso la casa ma per essere additate come incoscienti. No, non è cosi il popolo ischitano", dice ancora. Per il vescovo: "l'abusivismo edilizio è presente sull'isola, lo sappiamo e ne siamo consapevoli, va combattuto ed affrontato ma non può essere considerato la causa dei crolli che hanno colpito edifici di non recente costruzione e chiese". A tal proposito, conclude, "lasciamo che gli organi preposti facciano le verifiche in corso".Emanuela Vernetti

Roma, dentro l'ex sede Inpdap occupata: "Siamo invisibili, viviamo nella paura dello sgombero''

video Da circa quattro anni oltre trecento cittadini italiani e stranieri occupano lo stabile dell’ex direzione generale dell’Inpdap in via Santa Croce in Gerusalemme (pieno centro storico). Gli inquilini denunciano un'assenza della politica nell'affrontare un problema radicato nel territorio e che dura da troppi anni. Storie tutte diverse, ma che hanno un elemento in comune: la paura di essere sgomberati da un momento all'altro e di ritrovarsi per strada. Il palazzo è stato occupato da Action nell’ottobre nel 2012.video di Martina Martelloni