Morte Chris Cornell, la dedica della figlia: canta "Hallelujah" in memoria del padre

video Toni Cornell - figlia 12enne del cantante Chris Cornell morto suicida il 18 maggio scorso - ha intonato "Halleuljah" dal palco della trasmissione televisiva americana "Good Morning America". La giovane, accompagnata dagli OneRepublic, ha voluto così omaggiare la memoria del padre e quella di Chester Bennington, frontman dei Linkin Park e grande amico di famiglia, che si è tolto la vita un mese dopo Cornell. "Chester aveva cantato questa canzone al funerale di Chris - ha detto Ryan Tedder degli OneRepublic - "Hallelujah" è una delle canzoni più belle scritte negli ultimi 50 anni"Twitter/Pranali Panjwani‏

Vendola celebra le nozze degli amici: "Faccio il papà vero"

video Cita Garcia Lorca, con la fascia tricolore al collo, per celebrare il matrimonio civile di due suoi amici nel Fortino Sant'Antonio, nella città vecchia di Bari e ironizza sul grande caldo: "Dalla primavera pugliese siamo passati all'estate pugliese". Nichi Vendola fa il celebrante con 40 gradi all'ombra. E nel discorso di auguri, l'ex governatore pugliese e fondatore di Sinistra italiana, fa mea culpa: "Tutti gli amici e le amiche della vostra età sono stati le sorelle e i fratelli minori anche se spesso vi ho trattato da padre. Ma ora che il papà lo faccio davvero possiamo riprendere un rapporto paritario"

Libia, viceministro Esteri Giro: "Diverse sensibilità a Tripoli, ma navi italiane continueranno a salvare vite"

video Secondo il vice presidente del consiglio presidenziale libico, Fathi Al-Majbari, riporta il sito della tv libica Libya Channel, la decisione del primo ministro libico Fayez al-Serraj di autorizzare la missione navale italiana in Libia, non rappresenta o riflette in alcun modo la volontà del governo di riconciliazione. "Sappiamo che ci sono diverse sensibilità anche all'interno dello stesso governo di Tripoli. - commenta il videministro degli Esteri Mario Giro - La preoccupazione italiana è legata al fatto che abbiamo già dei militari in Libia. Ma sappiamo che i centri di detenzione dove vengono riportati i migranti che sono respinti in Libia sono in mano alle milizie che gestiscono i loro traffici: portarli lì vuol dire respingerli all'inferno. Da un punto di vista umanitario, vanno tutti salvati e portati sulle nostre coste. E noi continueremo a farlo". intervista di Jean Paul Bellotto (Radio Capital)montaggio di Elena Rosiello

Vasto incendio alle porte di Roma: Capena invasa dalle fiamme

video Un grosso incendio alle porte di Roma si è sviluppato nel primo pomeriggio a partire da un’aerea boschiva. In poche ore le fiamme hanno letteralmente assediato Capena, un paese a Nord Est della capitale. Nelle operazioni di spegnimento del vasto incendio ancora in corso sono impegnati fin ora per via aerea un canadair e 6 elicotteri regionali, mentre via terra sono attive 15 squadre con oltre 50 volontari di Protezione civile a supporto di una dozzina di squadre dei Vigili del Fuoco.Realizzato da H24, immagini di Giuseppe Fiasconaro, montaggio Pier Francesco Cari