Roma, apre il Canapa Caffè: 'Rischiamo 4 anni di carcere per promuovere Cannabis terapeutica'

video Luca Mantuano e Carlo Monaco sono due dei fondatori del Canapa Caffè, il primo locale in Italia che si propone di diventare luogo pubblico di aggregazione per tutti i pazienti che fanno uso di cannabis a scopo terapeutico. Negli spazi allestiti nel quartiere San Lorenzo, infatti, oltre ai prodotti a base di canapa alimentare, priva della sostanza psicoattiva THC, si trova una sala dove tutti coloro in possesso di prescrizione medica possono assumere medicinali a base di Cannabis utilizzando un vaporizzatore messo a disposizione dai gestori: 'Sfidiamo così le contraddizioni legislative del nostro paese che, pur riconoscendo il valore terapeutico della Cannabis, vieta di fare le terapie in luoghi diversi dalle proprie abitazioni'

Aldo, Giovanni e Giacomo "padrini" dei pinguini all'Acquario di Genova

video 'Baffo' è il nome scelto per ilcucciolo di foca, 9.067 preferenze su un totale di 26.222 voti.tramite il contest "Dai un nome al cucciolo di foca". I baby pinguini si chiameranno Aldo/a, Giovanni/a, Giacomo/a, in base al sesso che manifesteranno prossimamente e in onore ai comici scelti come padrini. Festa oggi all'Acquario di Genova per i nuovi nati, con taglio della torta e video messaggio di Aldo, Giovanni e Giacomo, assenti per impegni lavorativi Baffo è nato martedì 5 luglio, da mamma Tethy. Pesava 12,7 kg ed era lungo circa 1 metro. Ora pesa 25 kg e mangia più di 1 kg di pesce al giorno.Aldo/a Giovanni/a e Giacomo/a sono pinguini Magellano. Sono una coppia di "gemelli", nati da due uova distinte degli stessi genitori, e un pulcino, nato da un'altra coppia di pinguini. I due fratelli sono nati il 14 e 16 giugno e sono usciti dal nido il 12 luglio, dopo circa un mese dalla schiusa, pesavano già 2 kg. Il terzo pulcino è nato il 2 luglio. I tre pinguini stanno iniziando lo svezzamento. (video di Andrea Leoni)

Lampedusa, a tre anni dalla vergogna: il videoreportage

video A tre anni dal naufragio del 3 ottobre del 2013 a Lampedusa in cui morirono 368 persone, siamo tornati nell'isola della tragedia. "Più a nord di qui si ragiona al contrario, si alzano solo muri", è l'amaro bilancio della sindaca Giusi Nicolini. A Lampedusa anche i superstiti: "Chiediamo al governo italiano di aiutarci a far tornare nei nostri paesi le salme dei nostri fratelli morti e sepolti in diversi cimiteri della Sicilia"(di Giorgio Ruta)