Robin Williams, oggi il clown ribelle di Hollywood avrebbe compiuto 65 anni

video Talento comico inarrivabile, in 40 anni di carriera Robin Williams ha saputo commuovere, far ridere ed emozionare dando vita ad una molteplicità di personaggi indimenticabili. Tante le pellicole di successo che lo resero uno degli attori più amati tra gli anni '80 e '90. Tra queste ricordiamo "Good Morning Vietnam", "L'attimo fuggente", "Risvegli" e "Will Hunting" che gli valse l'Oscar come miglior attore non protagonsita nel '97. Considerato il pagliaccio ribelle di Hollywood, Robin Williams nonostante i successi e la fama fu spesso vittima di una grave depressione che lo ha portato alla morte, nell'agosto 2014, all'età di 63 anni

Lavoro, "In Bangladesh ero ingegnere, a Roma vendo frutta e verdura"

video Ullah Ahasan ha 42 anni ed è originario del Bangladesh. Vive in Italia dal 2008 e dal 2014 ha un negozio di frutta e verdura a Roma, zona San Giovanni. Ullah è uno dei sempre più numerosi cittadini di origine straniera che fanno impresa nel nostro Paese. In particolare i bangladesi dal 2001 a oggi sono addirittura triplicati (di Tecla Biancolatte) LEGGI Il boom delle imprese straniere

Golpe Turchia, prova a fermare due carri armati: investito, se la cava con un braccio rotto

video Si piazza al centro della strada e affronta i cingolati, armato solo con delle pietre. Sabri Unal, 34 anni e sostenitore del governo, si è opposto al colpo di stato contro il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, rischiando di morire. Il primo carro armato golpista lo investe, ma lui riesce a salvarsi sdraiandosi a terra: il veicolo gli passa sopra, senza colpirlo. Appena si rialza, ne affronta un altro: che accellera, mettendolo sotto. Questa volta, però, il ragazzo rimane a terra, con il braccio destro rotto. La scena è stata ripresa da una telecamera di sorveglianza

No Tav, il filosofo Vattimo alla sbarra: "Che spreco processarmi per una cavolata"

video È iniziato a Torino, con la testimonianza del direttore del carcere delle Vallette Domenico Minervini e di un funzionario della Digos, il processo al filosofo Gianni Vattimo, accusato di aver fatto entrare nel penitenziario, come suoi collaboratori, i due attivisti No Tav Nicoletta Dosio e Luca Abbà, anche loro alla sbarra. I tre nell'estate 2013 avevano visitato altri due militanti detenuti utilizzando la carica di europarlamentare di Vattimo, ma né la Dosio né Abbà, secondo l'accusa, avrebbero avuto le caratteristiche di "collaboratori del professore" per poterlo accompagnare in carcere: "Sprecano energie e risorse per processarmi per una cavolata come questa. Le altre volte che ho fatto entrare dei collaboratori nessuno ha mai detto nulla, c'è accanimento contro i No Tav" ha detto il filosofo al termine dell'udienza che è stata aggiornata a ottobredi SARAH MARTINENGHI e JACOPO RICCA