Cronaca italiana: le notizie del 30 gennaio

video Le principali notizie di oggi: - Family Day: centinaia di migliaia di persone al Circo Massimo di Roma per protestare contro le unioni civili - Castiglione del lago (Pg): un uomo di 58 anni uccide i due figlie, ferisce la moglie e poi si toglie la vita gettandosi in un pozzo - Mar Egeo, ancora trenta migranti morti negli sbarchi, cinque erano bambini

San Felice, il mistero buffo del "podista naturista"

video L'avvistamento risale a venerdì sera. Siamo a San Felice sul Panaro (Modena) via Canalino. Una coppia in auto sta portando il figlio ad una festa quando si imbatte in un misterioso "podista". Increduli i coniugi ritengono di aver visto una persona - forse una donna - con addosso un giubbotto, ma nuda dalla vita in giù. I due fanno manovra tornano indietro e documentano con un filmato, improvvisato con cellulare, il singolare avvistamento; senza riuscire a chiarire il giallo: è un uomo o una donna? La coppia segnala la cosa e il video che pubblichiamo si diffonde in modo virale. Ovviamente come sempre accade in questi casi ognuno ha la propria versione dei fatti, con ipotesi anche fantasiose. Montaggio di Gino Esposito

Family day. Le voci del Circo Massimo

video In centinaia di migliaia, e non in due milioni come avevano dichiarato inizialmente gli organizzatori, si sono riuniti al Circo Massimo a ROma per protestare contro il ddl Cirinnà, il disegno di legge per regolamentare le coppie dello stesso sesso. Al grido di "salviamo i nostri figli" i manifestanti hanno protestato anche per la stepchild adoption (l'adozione del figlio del partner) perché aprirebbe all'utero in affitto. (Video di Andrea Scutellà)

Grecia, sit in al fischio d'inizio: protesta dei calciatori contro le stragi di migranti

video Un gesto eclatante contro le stragi di migranti che annegano nel tentativo di raggiungere via mare la Grecia e quindi il territorio dell'Unione Europea: al fischio d'inizio della partita, i giocatori di due squadre di calcio che militano nella serie B ellenica si sono uniti in un sit in in campo. L'insolita protesta è avvenuta nell'anticipo della diciassettesima giornata a Larissa, in Tessaglia, e ha avuto come protagonisti i calciatori della squadra locale, l'Ael, e quelli ospiti dell'Acharnaikos, team dell'Attica: i 22 atleti si sono seduti sul terreno di gioco e hanno osservato insieme due minuti di silenzio "in memoria", recita un comunicato, "delle centinaia di bambini che ogni giorno periscono a causa della scellerata apatia dell'Unione Europea e della Turchia nei confronti di quanto sta succedendo nell'Egeo"(video da Youtube)