Tangenti a Milano, l'assessore: "Una lettera anonima segnalava le irregolarità"

video Una lettera anonima arrivata nell'aprile del 2014 che indicava chi avrebbe vinto certi appalti. Certezze dovute al fatto che lì, in Comune a Milano, lavoravano certe persone che avrebbero fatto vincere determinate aziende. E' questo uno degli elementi svelati dall'assessore ai Lavori pubblici, Carmela Rozza, sentita dal Consiglio comunale sulla vicenda delle tangenti che ha portato all'arresto di alcuni dipendenti comunali e di un ex dirigente di Palazzo Marino. Due degli appalti al centro dell'inchiesta, ha spiegato la Rozza erano però già stati rescissi, senza danni economici per l'amministrazioneVideo di Tiziano Scolari

Terra Madre, Slow Food invade Milano con 2.500 contadini dal mondo

video 2500 giovani contadini, allevatori, pescatori da tutto il mondo con una visione in comune: preservare la biodiversità attraverso pratiche agricole sostenibili. Per quattro giorni, nello spazio SuperStudio di via Tortona, si susseguiranno conferenze e dibattiti per mettere in comune conoscenze e scambiarsi punti di vista, tutti insieme con Slow Food. Ecco l'impresa che è riuscita a Carlo Petrini, anche grazie al crowdfounding e alla solidarietà di moltissimi cittadini che hanno accettato di ospitare a casa propria i partecipanti (Credits: Next New Media / Reporters4Expo)

Senato, il 'punito' Airola: "Se italiani sapessero, parolaccia scapperebbe anche a loro"

video Non solo i senatori verdiniani Barani e D'Anna, sospesi per cinque giorni a causa degli insulti sessisti rivolti alla collega del M5S Lezzi. L'ufficio di presidenza del Senato ha decretato una seduta di "squalifica" per il senatore pentastellato Airola, colpevole di aver protestato vivacemente durante la discussione sulle riforme costituzionali perchè non gli veniva data la parola. "Ingiustizia è fatta" - ribatte Airola - "la mia sospensione è pretestuosa, una rappresaglia, mentre le pene per Barani e D'Anna sono ridicole". E a Grasso che annuncia che non verranno più tollerate intemperanze in aula, il senatore risponde: "Eccessi e forzature istituzionali come quelli compiuti da governo e maggioranza nella discussione sulle riforme, il parlamento non ne ha mai visti"video di Marco Billeci

Nazionale, Conte: "Insigne sta facendo cose egregie in campionato"

video Dopo la doppietta di Lorenzo Insigne a San Siro contro il Milan, il ct della nazionale di calcio Antonio Conte spiega che l'esterno del Napoli "sta facendo cose egregie" e si augura che "quanto fatto in campionato possa farlo anche in nazionale". E, ipotizzando sulla possibilità che Insigne diventi titolare, Conte ha così commentato: "Di quelli convocati tutti lo possono essere, vedrò lo stato di forma di tutti e cercherò di fare la migliore formazione". Conte ha definito una possibile "trappola" il match con l'Azerbaigian che "ha dimostrato nell'ultimo periodo di essere una buona squadra"(di Andrea Lattanzi)

Insulti sessisti al Senato, Lezzi (M5s): "Nessuno mi ha ancora chiesto scusa"

video Barbara Lezzi - la senatrice del Movimento 5 Stelle a cui sono stati indirizzati i gesti volgari da parte dei colleghi verdiniani Barani e D'Anna durante la discussione sulla riforma costituzionale - non è soddisfatta del verdetto raggiunto dall'ufficio di presidenza del Senato che ha sospeso i due per cinque giorni, ma ha anche fermato per una seduta il senatore del M5S Airola, colpevole di una accesa contestazione a Grasso. "Purtroppo sono stati mescolati gesti sessisti a una dialettica politica anche accesa che però non doveva essere mischiata all'insulto", dice Lezzi(video di Marco Billeci)

Senato, D'Anna e Barani puniti per gesti sessisti: l'annuncio di Grasso

video "Nel corso della seduta si sono verificati fatti di inaccettabile gravità che hanno offeso la dignità di persone e istituzioni e minato la credibilità dell'intera assemblea. Non sarà consentita più alcuna deroga". Con queste parole il presidente del Senato Pietro Grasso ha annunciato in aula la sospensione per cinque giorni dei senatori verdiniani Lucio Barani e Vincenzo D'Anna, colpevoli di gesti sessisti nei confronti delle senatrici del M5S durante la discussione sulle riforme. Barani non era in aula mentre D'Anna subito dopo l'annuncio ha lasciato il suo posto. Una giornata di sospensione è stata comminata anche al senatore M5S Airola, che ha accolto la notizia con un applauso ironico prima di lasciare a sua volta l'emiciclo(servizio di Marco Billeci)