Professionisti del furto scoperti e costretti alla fuga

article Ulteriori e importanti dettagli sono stati rilevati in merito all’intervento della polizia di Stato che la Gazzetta ha riferito in anteprima nell’edizione di ieri. Gli agenti, lo ricordiamo, hanno bloccato un’auto sulla quale sono stati ritrovati attrezzi professionali per lo scasso di porte bli...

Ulteriori e importanti dettagli sono stati rilevati in merito all’intervento della polizia di Stato che la Gazzetta ha riferito in anteprima nell’edizione di ieri. Gli agenti, lo ricordiamo, hanno bloccato un’auto sulla quale sono stati ritrovati attrezzi professionali per lo scasso di porte blindate e garage. Ma ecco come sono andate le cose: nella tarda serata di giovedì una “Volante” del Commissariato durante un posto di controllo presso l'uscita del casello A22 di Carpi, ha notato un'autovettura Citroen C 5 con almeno due persone a bordo che usciva dall'autostrada in direzione centro città. Gli agenti hanno intimato l'alt al conducente del veicolo con la paletta di segnalazione, ma il conducente invece di rallentare ha accelerato la marcia tentando la fuga. Ne è scaturito un inseguimento terminato dopo alcuni minuti, nel momento in cui gli occupanti della Citroen, ormai raggiunti dall'auto della Polizia, hanno abbandonato il mezzo e fuggendo a piedi nella campagna circostante.Sul posto sono immediatamente convogliate altre pattuglie di rinforzo, provenienti anche da Modena, ma dei fuggiaschi, agevolati dall'oscurità, nessuna traccia. All'interno dell'autovettura è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro, materiale utilizzato per compiere furti, quali un flessibile con dischi diamantati per il taglio del cemento armato, cesoie, e altri strumenti di effrazione. La particolarità da segnalare è che l'auto, in relazione alla quale sono in corso ulteriori indagini, è risultata essere intestata ad una persona residente in altra regione che risulta titolare di altre 127 autovetture, probabilmente una “testa di ariete” per qualche banda ben organizzata dedita alla organizzazione ed esecuzione di reati predatori nell'ambito di diverse città del nord Italia.

Il sindaco Bellelli ha scelto la sua giunta

article Ormai non si tratta più di semplici indiscrezioni ufficiose: dopo la riunione che si è svolta tra una decina di persone nel primo pomeriggio di sabato, il sindaco Alberto Bellelli ha consegnato ufficialmente le deleghe ai nuovi assessori che, questa mattina, al Ridotto del Teatro, verranno prese...

di Serena Arbizzi