Pighi: «Hera, giochi ancora aperti»

MODENA. Il cda di Hera, al termine di una lunga riunione, ha deciso non fare ulteriori mosse, almeno ufficialmente, per cambiare le sorti della trattativa che vede Enia ed Iride ad un passo dalla sottoscrizione di un’intesa a due. E sull’esclusione di Hera il sindaco Giorgio Pighi non si

Wall Street di nuovo a picco (-8%): panico

MILANO. Un altro crollo. Sulle Borse di tutto il mondo il sereno è tornato solo due giorni. E’ finito l’effetto del piano Paulson e i denari pubblici (tanti) per salvare le banche sono già stati dimenticati. Restano la recessione, le economie in crisi, i consumi fermi, i posti di lavoro

Rivolta contro le classi separate

ROMA. «Dio ci scampi dall’idea di classi separate. Se il Pdl tenterà di trasformare la mozione in una legge il Pd farà in aula tutto quello che è possibile fare per bloccarla». L’indignazione di Walter Veltroni, che definisce «intollerabile» la proposta della Lega sulle classi differenzi

Senza Titolo

BARI. E’ uscito il 46, massimo ritardatario. Consigliamo per ambo e terno le quartine 29-39-59-69, 62-64-65-69 e i massimi ritardatari 65-62-29-4-59. Per ambo 5-56-65. CAGLIARI. Per ambo e terno le quartine 3-30-60-90, 3-6-33-66, i ritardatari 3-68-32-88-84. Per ambo 3-30-33. L’ambo 23-

«I farmaci? Al supermercato»

ROMA. Gli italiani promuovono il servizio sanitario nazionale per quanto riguarda la copertura pubblica per i farmaci, anche se non in tutte le regioni, e il 69% è favorevole alla vendita dei medicinali anche nei supermercati. Il dato emerge dall’indagine del Censis su italiani e salute.