In trappola nell’auto, salvato

MIRANDOLA. Un uomo di 75 anni è stato salvato da un artigiano ventinovenne dopo che, con la sua auto era finito nel canale Diversivo. L’anziano, intrappolato e in stato di choc, rischiava di essere inghiottito dell’acqua tanto che proprio a istanti dal suo salvataggio la vettura è scivol

Nuova Alitalia, scontro sugli esuberi

ROMA. Il governo spande rassicurazioni a profusione, ma non riesce a far tacere l’allarme su uno dei nodi più spinosi della partita Alitalia, quello dei cosiddetti esuberi. In altre parole, sui lavoratori (circa settemila) che rischiano di perdere il posto. «Non vogliamo lasciare nessuno

Andrea Palombi

Il dossier a Tajani

BRUXELLES. La Commissione europea ha ricevuto da Roma una bozza del 'piano Fenice” che dovrebbe portare alla rinascita di Alitalia. Lo ha reso noto il portavoce del commissario Ue ai Trasporti, Antonio Tajani. La bozza del piano messo a punto da Banca Intesa è giunta sul tavolo di T

Le azioni? Carta straccia

ROMA. «I piccoli risparmiatori saranno tutelati». Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti sente odore di rivolta e mette le mani avanti. Il punto sono le azioni e le obbligazioni Alitalia. Ancora quarantott’ore e potrebbero essere carta straccia. Oggi il consiglio dei ministri e doman

Lucia Visca

Alfano oggi presenta la riforma

ROMA. Si dice pronto a discutere con tutti. Alleati e opposizione, ma è altrettanto determinato nell’affermare che, in ogni caso, la riforma si farà. E stamattina, al primo consiglio dei ministri dopo l’estate, metterà sul tavolo il disegno di legge costituzionale che dovrebbe rivoluzion

Un’altra strage in mare

PALERMO. E’ ancora strage di immigrati nel Canale di Sicilia. Sferzato da un mare forza sei, da mercoledi in balia delle onde, è naufragato, a 40 miglia a sud da Malta, un gommone partito dalla Libia con 78 extracomunitari. Al disastro sono sopravvissute 8 persone, tra cui un ragazzo di

Putin: non è guerra fredda

ROMA. Vladimir Putin ha parlato. E per bocca del suo portavoce Dmitri Peskov ha detto ieri che la Russia non vede «alcuna minaccia di una nuova guerra fredda». Allo stesso tempo però il processo di riconoscimento dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud andrà avanti, anche se l’annessione d