Ieri mattina l'improvvisa morte in un'aula di Palazzo di Giustizia dell'avvocato Armando Mattioli L'ultima arringa di un maestro del diritto Colto da malore sotto gli occhi di giudice e colleghi, inutili i soccorsi I processi, le difese, storia di un uomo di grande dirittura morale

ARMANDO MATTIOLI, uno dei più noti e stimati avvocati modenesi, è improvvisamente morto ieri mattina in un'aula del tribunale al termine di un'arringa. Avvocato di razza, avesse potuto scegliere come morire, se ne sarebbe andato proprio così. Laureatosi in legge all'Università di Modena, dove era na

®Un professionista di tempra eroica¯

®A CALDO, così, apprendendo la notizia della sua scomparsa mi viene in mente una cosa sola: avesse potuto scegliere avrebbe scelto di andarsene così¯. Vittorio Rossi, avvocato, presidente della camera penale di Modena, ha condiviso per anni con Armamdo Mattioli la professione nell'®officina Perroux¯