Vertice a Palazzo Chigi tra Salvini e Conte, Di Maio rimane nel suo ufficio: "Io tranquillo, lavoro per il Paese"

video È durato oltre un'ora il vertice a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e il vicepremier Matteo Salvini, vertice cui non avrebbe preso parte l'altro vicepremier, Luigi Di Maio, pur presente nel palazzo. "Io lavoro per il Paese e sono tranquillo", ha detto Di Maio, "poi tutto il resto si vedrà", ha risposto a chi chiedeva se fosse o meno in atto una crisi di governo. Video di Camilla Romana Bruno

Governo, Giannini: "Altra maggioranza o voto anticipato, per l'Italia comunque un salto nel buio"

video "La crisi ora sembra reale. Il capitano leghista porta all'incasso il trionfo delle Europee e dice basta così non si va avanti tra no e litigi, l'unica alternativa sono le elezioni anticipate. Il povero Di Maio si fa quindi sfilare anche questo ultimo atto di dignitàlasciando a Salvini l'apertura della crisi, subendo l'eutanasia di un governo che non avrebbe mai dovuto far nascere". Il commento del direttore di Radio Capital Massimo Giannini

Giappone, il test è riuscito: la macchina vola per quasi un minuto

video La Nippon Electric Company, una multinazionale che lavora nel campo della tecnologia in Giappone, ha realizzato un test su un prototipo di veicolo volante destinato al trasporto delle persone. L’aspetto è quello di un grosso drone bianco e azzurro. Durante il test la ‘macchina volante’ è rimasta sospesa per quasi un minuto. Lo sviluppo di mezzi di questo tipo sono sostenuti dal governo giapponese che punta a introdurli nel paese entro il 2030. Questi super-droni, infatti, potrebbero essere la soluzione più adatta per alleggerire il traffico nelle città e potrebbero essere molto utili anche per il soccorso in caso di calamità naturali. A cura di Sofia Gadici

Caso biglietti Juve-Napoli, Salvatore Esposito di Gomorra: "Vergogna, così si distrugge il calcio"

video Con la decisione di vietare la vendita dei biglietti per la sfida Juventus-Napoli del 31 agosto a chi è nato in Campania "si arriva alla vergogna, allo schifo e alla tristezza più totale. Il calcio è un gioco e voi lo state distruggendo". Queste le parole con cui Salvatore Esposito, l'attore partenopeo divenuto famoso con il personaggio di Genny Savastano in Gomorra, commenta la decisione della Juventus sul divieto della vendita dei tagliandi. "Sono nato a Napoli - afferma Esposito in un video postato su Facebook - e ne sono fiero, sono nato in Campania e ne sono fiero, sono tifoso del Napoli e ne sono fierissimo. Volevo dire agli organi competenti, all'Uefa, alla Fifa, alla Lega Serie A, che fanno lotte contro il razzismo - 'say no to racism' - e poi permettono che venga vietata la trasferta non solo ai tifosi di una determinata squadra, perché questo accade tutte le squadre, ma a chi è nato in una determinata zona e a chi è residente in una determinata regione, in questo caso la Campania. Di questo passo credo si arrivi alla vergogna, allo schifo e alla tristezza più totale. Il calcio è di tutti, dal ragazzino al nonno che vuole e deve andare allo stadio, perché questo è un gioco e voi questo gioco lo state distruggendo".  Video: Facebook/Salvatore Esposito