Sea-Watch, Carola torna libera. De Magistris: "Da Salvini minaccia istituzionale, grave silenzio di Conte"

video La decisione del gip di Agrigento di liberare Carola Rackete ha stizzito il ministro dell'Interno Salvini, che promette l'espulsione della comandante della Sea Watch 3 e invita i giudici "che vogliono fare politica" a candidarsi. "Credo che sia una minaccia istituzionale e che sia grave che questo accada nel silenzio del presidente del Consiglio: Conte dovrebbe prendere immediatamente le distanze dal ministro Salvini", dice il sindaco di Napoli Luigi De Magistris in un'intervista a Radio Capital. Intervista di Jean Paul Bellotto e Riccardo Quadrano

"Il brigatista", Iovane: "Comunicati Br e 'bolle' della rete, sistemi chiusi che possono produrre violenza"

video "Le Brigate Rosse sono finite e non ci saranno più, ma la violenza è carsica. E nasce dalla fame". L'autore de "Il brIgatista" (Minimum Fax) riflette sulla parabola del terrorismo in Italia e sulla "paranoia" dei sistemi chiusi, dai comunicati degli anni 70 alle bolle della rete con i gruppi che odiano l'Europa e i migranti. Luoghi nei quali ognuno cerca solo conferme ai suoi convincimenti e montano risentimento e violenza. intervista di Giulia Santerini

Dentro la notizia - De Palma e Patucchi: "Le industrie chiudono, dov'è la politica?"

video Dalla Whirlpool a Termini Imerese, le crisi industriali sempre più pesano sull'economia e l'occupazione. Il declino industriale italiano e il vuoto della politica. L'assenza di un sindacato europeo e di una rappresentanza unitaria in Italia. Il caso Fca e il settore dell'auto.La conversazione integrale tra Michele De Palma e Marco Patucchi nel podcast disponibile da mercoledì 3 luglio su Audible-Repubblica.Montaggio e musica di Gipo Gurrado

Etiopia, Valle dell'Omo: il grande inganno della diga Gibe III

video Fame, contadini senza campi e pastori semi-nomadi costretti a diventare sedentari. Sono questi gli effetti della costruzione della diga Gilgel Gibe III in Etiopia, sul fiume Omo. La denuncia - riportata in un bel reportage di Marta Gatti pubblicato da Nigrizia e dalle immagini girate da Marco Palombi - arriva dal rapporto del centro studi californiano The Oakland Institute, diffuso nel giugno appena trascorso In 'How they tricked us: living with the Gibe III dam and sugarcane plantation in Southwest Ethiopia' (Come ci hanno ingannati: vivere con la diga Gibe III e le piantagioni di canna da zucchero nel Sudest dell'Etiopia) il centro studi mette in luce il peggioramento delle condizioni di vita per le popolazioni indigene della Valle dell'Omo, a tre anni dal completamento della diga e a sette dai primi impianti per la coltivazione di canna da zucchero. Video di Marco Palombi

Jesolo, baby gang dopo aggressione al bagnino: "Sei in ospedale eh? Infame di m..."

video Tre ragazzi dalla faccia pulita e ben vestiti commentano soddisfatti il pestaggio di tre bagnini e si compiacciono della vittima finita in ospedale. Una "vendetta" dopo che alcuni di loro erano stati invitati a lasciare liberi i posti in spiaggia di un residence. Il video viene da una storia Instagram creata dai giovani bulli per compiacersi del fatto. Svanita in 24 ore dalla pagina degli autori è stata "salvata" e ripostata dal ministro dell'Interno Matteo Salvini su Facebook che imputa l'episodio a una "gang multietnica di 30 persone".  Video da Facebook

Jesolo, baby gang dopo aggressione al bagnino: "Sei in ospedale eh? Infame di m..."

video Tre ragazzi dalla faccia pulita e ben vestiti commentano soddisfatti il pestaggio di tre bagnini e si compiacciono della vittima finita in ospedale. Una "vendetta" dopo che alcuni di loro erano stati invitati a lasciare liberi i posti in spiaggia di un residence. Il video viene da una storia Instagram creata dai giovani bulli per compiacersi del fatto. Svanita in 24 ore dalla pagina degli autori è stata "salvata" e ripostata dal ministro dell'Interno Matteo Salvini su Facebook che imputa l'episodio a una "gang multietnica di 30 persone".  Video da Facebook

Brasile-Argentina, la finta ipnotica di Foyth: Coutinho è disorientato

video Nonostante la sconfitta per 2-0, nella semifinale di Coppa America l'Argentina ha fatto vedere alcune giocate straordinarie. E non c'è stato solo Messi, autore di una serpentina in area di rigore e protagonista di un'altra azione finita con un tiro sul palo. Una delle perle porta la firma di Juan Foyth, 21enne difensore che gioca nel Tottenham: con una finta ha superato Coutinho. Il gioco di gambe, senza toccare il pallone, ha spiazzato l'avversario.  Video: Bein Sports 

Coppa America, l'Argentina perde 2-0 e Messi se la prende con arbitro e Var: "Il Brasile manipola tutto"

video Ennesima delusione per Leo Messi con la maglia dell'Argentina. L'Albiceleste perde 2-0 contro il Brasile nella semifinale di Coppa America a causa dei gol di Gabriel Jesus e Firmino. Messi, accusato di non essere decisivo in Nazionale, al termine della partita ha attaccato l'arbitro, reo di aver favorito gli avversari e di non essere andato al Var a rivedere due episodi dubbi: "Tutta la partita è stata arbitrata in una certa maniera e la Conmebol (Confederazione Sudamericana del Calcio, l'organismo continentale che organizza e controlla il calcio sudamericano, ndr) dovrebbe fare qualcosa per questo tipo di arbitraggi, ma nessuno farà nulla perchè il Brasile ha tutto in mano".

Emergenza sangue, lo spot in corsa dell'Avis Puglia

video C'è chi va in moto, chi preferisce la bici e chi andare a piedi, persino chi si muove in motoscafo sul mare. Tutti con lo stesso obiettivo: raggiungere l'ambulatorio per donare il sangue. Non a caso è 'Corri, e scorre' il claim della campagna dell'Avis Puglia lanciata a giugno, per sensibilizzare i donatori in un periodo, come quello estivo, in cui la richiesta di trasfusioni aumenta considerevolmente, visto anche l'alto numero di incidenti stradali. Protagonisti del video intitolato 'La Puglia che scorre', diretto da Gianni Giacovelli, sono proprio i donatori, ripresi tra gli scorci e i monumenti più suggestivi della PugliaVideo: Avis Puglia

'Madamoiselle', il nuovo film di Park Chan-wook - Trailer in anteprima

video Ritorna il regista culto sudcoreano Park Chan-wook celebre per "la trilogia della vendetta" ('Mr. Vendetta', 'Oldboy' e 'Lady Vendetta') con il film 'Mademoiselle'. Ispirato al romanzo inglese 'Ladra' della gallese Sarah Waters, Mademoiselle, ambientato in Corea nel 1930, racconta un’elaborata truffa sentimentale e una storia d’amore estrema. Nella Corea degli anni ’30, durante l’occupazione giapponese, una nuova ragazza (Sookee) viene assunta come ancella di un’ereditiera giapponese (Hideko) che vive in una grande tenuta di campagna con il prepotente zio (Kouzuki). L’ancella ha però un segreto: è una borseggiatrice. Reclutata da un truffatore che si finge un conte giapponese, Sookee deve aiutarlo a sedurre la signora per convincerla a fuggire con lui, derubarla delle sue ricchezze e rinchiuderla in un manicomio. Il film sarà dal 29 agosto solo al cinema con Altre Storie.Altre Storie