Europarlamento, Sassoli: "Riformare trattato di Dublino, sconfiggere pigrizie e ipocrisie"

video "Signori del Consiglio Europeo, questo Parlamento crede che sia arrivato il momento di discutere la riforma del Regolamento di Dublino che quest'Aula, a stragrande maggioranza, ha proposto nella scorsa legislatura". Lo sottolinea, nel suo primo discorso da presidente del Parlamento Europeo a Strasburgo, David Sassoli. "Lo dovete ai cittadini europei che chiedono più solidarietà fra gli Stati membri; lo dovete alla povera gente per quel senso di umanità che non vogliamo smarrire e che ci ha fatto grandi agli occhi del mondo. Molto è nelle vostre mani e con responsabilità non potete continuare a rinviare le decisioni alimentando sfiducia nelle nostre comunità, con i cittadini che continuano a chiedersi, ad ogni emergenza: dov'è l'Europa? Cosa fa l'Europa? Questo - conclude - sarà un banco di prova che dobbiamo superare per sconfiggere tante pigrizie e troppe gelosie". Video: Reuters

Europarlamento, Sassoli: "Recuperiamo spirito Ventotene e diamo risposte vere"

video "Dobbiamo recuperare lo spirito di Ventotene e lo slancio pionieristico dei Padri Fondatori, che seppero mettere da parte le ostilità della guerra, porre fine ai guasti del nazionalismo dandoci un progetto capace di coniugare pace, democrazia, diritti, sviluppo e uguaglianza". Lo ha detto David Sassoli, neo presidente del Parlamento europeo, intervenendo in aula a Strasburgo. "Dobbiamo avere la forza di rilanciare il nostro processo di integrazione, cambiando la nostra Unione per renderla capace di rispondere in modo più forte alle esigenze dei nostri cittadini e per dare risposte vere alle loro preoccupazioni, al loro sempre più diffuso senso di smarrimento", ha aggiunto. Video: Reuters

Milan, il portiere Plizzari su Instagram rifà la partita di "Tre uomini e una gamba"

video Alessandro Plizzari sulle orme di Aldo, Giovanni e Giacomo: il giovane portiere del Milan e della Nazionale Under 20 ha riproposto con gli amici sulla spiaggia di Formentera una delle scene più famose e amate di "Tre uomini e una gamba", ovvero la partita Italia - Marocco in cui Aldo emerge all'improvviso dalla sabbia e beffa il portiere avversario segnando un gol di testa. "Dal regista di Aldo Giovanni e Giacomo a Formentera" ha scritto Plizzari pubblicando il video della performance sul suo profilo Instagram. Chissà cosa penseranno dell'omaggio a tinte rossonere i componenti del trio, tutti notoriamente interisti. A cura di Lucia LandoniVideo da Instagram/ aleplizzari35

Matera, il rito dell'assalto al carro della Madonna

video Dopo la processione dei pastori, i fuochi alle prime ore del mattino, la parata dei 100 cavalieri, le bande, i madonnari e le luminarie, la processione della Madonna della Bruna è arrivata la sera di martedì 2 luglio al suo epilogo: il carro Trionfale consegnato alla folla per lo strappo (strazzo, nel dialetto locale). È il momento più atteso della festa di Matera, che si ripete da oltre 600 anni. In migliaia accolgono il carro in cartapesta e lo assaltano, come da tradizione, per staccare a uno a uno i pezzi migliori da conservare nelle proprie case come buon auspicio. La Madonna è già al sicuro nella chiesa di San Francesco e le trombe annunciano l'arrivo in piazza del corteo. “A mogghj a mogghj all'onn c' vaen” (di meglio in meglio per l’anno venturo) è il motto col quale si compie il rito anche nell’anno della consacrazione a Capitale europea della cultura (video pagina Facebook Matera 2019).Di Gino Martina

Sea-Watch, Salvini: "Liberazione Rackete sentenza vergognosa che mi ha procurato tanta rabbia"

video La scarcerazione della capitana della Sea-Watch mi ha procurato tanta rabbia e vicinanza agli uomini e alla donne in divisa. È una scelta incredibile con una motivazione incredibie perché qui si è messa in pericolo la vita di uomini al lavoro". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini il giorno dopo la liberazione della capitana tedesca. "Ora con il decreto sicirezza bis cercheremo di rendere le pene più incisive, certo ci sono dei giudici che ci devono spiegare se possiamo mettere su un aereo per Berlino questa signorina o deve fare shopping qui in Italia". Video: Facebook/Salvini

Greenpeace, Plastic Radar: segnala i rifiuti sulle spiagge, fiumi e laghi via WhatsApp

video Greenpeace ha riattivato Plastic Radar, il servizio per segnalare la presenza di rifiuti in plastica sulle spiagge, sui fondali o che galleggiano sulla superficie del mare. Novità di questa edizione la possibilità di segnalare i rifiuti in plastica anche nei nostri fiumi e laghi. Partecipare è semplice, basta avere un telefono cellulare su cui sia installata l’applicazione WhatsApp e, una volta ritrovato un rifiuto in plastica in mare, spiaggia, fiumi o laghi, segnalarlo al numero di Greenpeace +39 342 3711267 tramite l’applicazione. Per effettuare una segnalazione è necessario inviare a Plastic Radar una foto in cui sia ben riconoscibile il tipo di rifiuto / oggetto e, se possibile, anche il marchio dell’azienda produttrice, insieme alle coordinate geografiche del luogo dove è stato individuato il rifiuto. La chatbot di Plastic Radar porrà successivamente delle domande per reperire le informazioni necessarie per registrare e validare la segnalazione. I dati saranno disponibili in forma aggregata - nell’arco di 24-48 ore - sul sito plasticradar.greenpeace.it Greenpeace invita tutti i partecipanti a raccogliere i rifiuti, differenziarli e depositarli negli appositi contenitori una volta effettuata la segnalazione. Video: Greenpeace

Milano, arrestato rapinatore seriale di farmacie. Per i suoi modi era detto il 'gentleman'

video Agiva con modi pacati, senza minacciare i presenti, per questo è stato definito un ladro seriale di farmacie 'gentleman'. Seriale perché l’uomo di 53 anni, arrestato dalla polizia, ha messo a segno dieci rapine in farmacie fra ottobre 2018 e maggio 2019 a Milano, in particolare nella zona di Comasina e Greco-Turro. Il suo atteggiamento pacato è cambiato, diventando più aggressivo, con l'aumentare dei colpi e della sicurezza. Il 53enne agiva a volto scoperto facendo intendere di avere una pistola che però non ha mai mostrato. Entrava nella farmacia simulando una conversazione al cellulare per studiare la situazione e al momento giusto entrava in azione. I poliziotti lo hanno arrestato il 6 maggio in flagranza in piazza Gasparri, poco dopo è stato rimesso in libertà con l'obbligo di firma e il 31 maggio - secondo quanto accertato dai carabinieri - ha commesso un'altra rapina a Limbiate (Monza). Per questo è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare che ieri è stata eseguita. Video: Polizia/Milano

Ecco il promo del film sull'Universiade di Napoli

video Gli impianti sportivi che tornano allo splendore, i tedofori che corrono con la torcia, momenti di entusiasmo e socialità e qualche frammento dell'incanto paesaggistico della Campania: a poche ore dalla cerimonia inaugurale della manifestazione internazionale, un breve promo mostra le prime immagini del film "Aspettando la 30th Summer Universiade Napoli 2019", che in inglese diventa "Ready For The 30th Summer Universiade Napoli 2019". E proprio questo è il messaggio al centro del film documentario che, in circa 30 minuti, esplora a volo d'angelo volti, luoghi e sentimenti di un'impresa che ha coinvolto tutte le cinque provincie della Campania. Il film, diretto da Francesco Patierno, prodotto da Film Commission Regione Campania che, attraverso un bando pubblico, ha affidato la realizzazione alla "Run Film" dei fratelli Andrea e Alessandro Cannavale.video Film Commission Regione Campania

Marcello Fonte: "Altro che muri, è importante costruire strade'

video Prima di partire per l'America, dove girerà la serie 'I Know This Much is True' dove interpreta un pianista ("sul modello di Tim Roth nel film di Tornatore"), Marcello Fonte è al Taormina Film Fest per presentare 'Aspromonte' di Mimmo Calopresti. È la storia di un piccolo paese calabrese, Africo, dove alla fine degli anni 50, una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo e perché non esiste una strada di collegamento. Gli uomini, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco. Ottengono la promessa di un medico, ma nel frattempo, capeggiati da Peppe, decidono di unirsi e costruire loro stessi una strada. L'intervista di Arianna FinosVideo di Rocco Giurato