E che gelo sia: Verdi è rap nelle terre del maestro

video Non poteva che essere Busseto la location ideale del videoclip E che gelo sia, brano vincitore dell'ultima edizione del Verdi Rap, il concorso ideato da Cristina Bersanelli e Chiara Bella, sostenuto anche da Ascom Parma quale main sponsor, e pensato per avvicinare i giovani rapper di tutta Italia alle opere liriche di Giuseppe Verdi. Ed è così che il 28enne Andrea Caracciolo, in arte Kabo, ha scelto proprio il Teatro Verdi, i borghi e le botteghe del paese, come palco per la realizzazione del videoclip in un mix eclettico e coinvolgente. "Il rap e la lirica - sottolinea Kabo - hanno un forte denominatore comune che si esprime attraverso la volontà di comunicare un messaggio. Verdi Rap è senza subbio un'ottima occasione per fondere arte, storia e cultura". Il videoclip sarà diffuso sui principali canali social e media.Video Ascom Parma

Milano, 81enne arrestato per spaccio: pistole nel bocchetto d'aerazione e droga in cantina

video Un uomo di 81 anni è stato posto agli arresti domiciliari per spaccio. Nella cantina del palazzo in cui viveva, in via Fleming a Milano, sono stati trovati più di nove chili di marijuana. Ma nel corso delle perquisizioni, gli agenti del commissariato Porta Genova hanno trovato anche due pistole, erano nascoste dietro a un bocchettone di aerazione, in casa dell'anziano: una 7.65 rubata con il colpo in canna che l'81enne deteneva e una pistola giocattolo parzialmente modificata  Polizia di stato

I grandi del rugby a Napoli

video I grandi del rugby a NapoliL'Amatori Napoli Rugby organizza dal 19 al 21 febbraio, presso il Villaggio del Rugby allestito dal club del presidente Diego D'Orazio nell'ex Area Nato di Bagnoli, il Naples International Rugby Sevens 2019, manifestazione di rugby a 7 (disciplina olimpica), che vedrà la presenza di alcune delle nazionali più forti d'Europa. Sul campo di Bagnoli di sfideranno l'Inghilterra vicecampione del mondo con Italia, Francia, Irlanda e Germania. In città da quasi trent'anni mancavano nazionali maggiori di rugby di questa caratura. In campo circa 120 atleti, ospiti internazionali e party nella clubhouse dell'Amatori.(marco caiazzo)Napoli International rugby

Sanremo, Bisio: "Non parlerò di migranti, di Venezuela, né della Juve e dei rigori non dati"

video "Non mi snaturerò, se mi avete chiamato è per essere me stesso, con garbo": alla vigilia del suo primo festival di Sanremo da conduttore, Claudio Bisio è pronto a seguire la ritualità dell'Ariston. Rispondendo alle domande in conferenza stampa precisa con un sorriso: "Non parlerò di migranti, ma neanche di Venezuela, di Bolsonaro, del nuovo esame di maturità, del buco dell'ozono. E neppure della Juve e dei rigori non dati, non lo dirò, lo giuro" . Video: Rai

Tav, Toninelli: "Chi se ne frega di andare a Lione grazie a un buco inutile nella montagna"

video Ospite di Coffee Break su La7, il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli è tornato a parlare della Tav e del cantiere dell'alta velocità Torino-Lione. "Nel capoluogo piemontese c'è bisogno di una metro 2, non di un buco nella montagna che nasce per trasportare persone e diventi trasporto merci", ha detto Toninelli. "Chi se ne frega di andare a Lione, lasciatemelo dire".  Video: La7

Sanremo, Baglioni: "Non sarà un festival politico"

video "Non sarà un festival politico, a meno che non accada qualcosa a mia insaputa. Il nostro sarà un festival che si basa sulle canzoni". In conferenza stampa dal teatro Ariston il direttore artistico del festival, Claudio Baglioni, sgombra il campo da ogni dubbio sulla natura del suo secondo Sanremo. "Nella parte dell'intrattenimento vincerà la leggerezza". video di Carlo Moretti

Sanremo, Baglioni: "Non sarà un festival politico"

video "Non sarà un festival politico, a meno che non accada qualcosa a mia insaputa. Il nostro sarà un festival che si basa sulle canzoni". In conferenza stampa dal teatro Ariston il direttore artistico del festival, Claudio Baglioni, sgombra il campo da ogni dubbio sulla natura del suo secondo Sanremo. "Nella parte dell'intrattenimento vincerà la leggerezza". video di Carlo Moretti

Cinema, la Roma di Massimiliano Bruno: da Trastevere a piazza Bologna

video Nato e cresciuto a Roma, anche da regista, Massimiliano Bruno è rimasto fedele alla sua città, ambientando nella capitale cinque dei sei film finora diretti. Unica eccezione “Gli ultimi saranno gli ultimi” girato ad Anguillara e zone limitrofe. Dal punto di vista scenografico l’impegno maggiore per Bruno e i suoi collaboratori ha riguardato il film più recente, “Non ci resta che il crimine”, perché si è trattato di ricostruire l’atmosfera e il clima degli anni ’80. Per la scena della rapina con i protagonisti mascherati da Kiss, la produzione ha avuto il permesso di rivoluzionare, momentaneamente, l’arredo urbanistico di piazza Mastai nel cuore di Trastevere. Quanto agli altri film, da ricordare la location di “Beata ignoranza”, girato nella scuola san Giovanni Evangelista di via Livorno, a due passi da piazza Bologna. E’ la scuola che, dalle elementari al liceo, Massimiliano Bruno ha frequentato anche nella realtà.(intervista di Franco Montini, video di Maria Cristina Massaro Agf)