Uno Maggio Taranto, Riondino: "I sindacati disertano l'evento. Noi chiederemo la chiusura dell'Ilva"

video Dopo il grande successo delle passate edizioni e dopo lo stop dello scorso anno per evitare strumentalizzazioni durante la campagna elettorale per le elezioni comunali, torna l’Uno Maggio di Taranto, manifestazione creata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012. Sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche si alterneranno Emma Marrone, Brunori Sas, Levante, Noemi, Mezzosangue, Irene Grandi, Ghemon, Teresa De Sio, Colapesce, Bud Spencer Blues Explosion, Coma Cose, Piotta, i Modena City Ramblers, i Lacuna Coil, Mama Marjas & Don Ciccio, Fido Guido, Francesco Di Bella, Meganoidi, Terraross, Med Free Orchestra, Frenetik & Orange 3 e il dj set di Luca De Gennaro. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata a Michele Riondino, a Roy Paci e Diodato. E proprio l'attore tarantino Michele Riondino lancia la denuncia della mancata partecipazione dei sindacati. "Parlare di Taranto è rischioso. La verità è che gli stessi operai vogliono la chiusura dell'Ilva e a demonizzare il concetto di chiusura sono solo le sigle sindacali. Consideriamo l'ipotesi seria di chiusura di quella fabbrica e sul palco affronteremo proprio questo aspetto folle con il governatore Emiliano e il sindaco Melucci", ha dichiarato Riondino. M. Cristina Massaro / Agf

Tunick: "Un set a Palermo? In piazza Pretoria"

video Da Monaco di Baviera a Mexico City, da Hull a Vienna, quattordici gigantografie insieme alle altre immagini di nudi del fotografo americano Spencer Tunick esposte allo spazio Zac dei Cantieri Culturali alla Zisa. L'artista, ormai da molti anni, fotografa i corpi nudi di volontari che in migliaia rispondono al suo appello, rendendo i propri corpi parte integrante dei paesaggi ritratti. "Se dovessi scegliere - ha detto l'artista - uno spazio a Palermo, sceglierei sicuramente piazza Pretoria".di Paola Pottino