Il prepartita è un disastro: l'aquila vola sul giocatore che resta impietrito

video Doveva volare in cielo sulle note dell'inno americano, ma l'aquila di mare testabianca, simbolo degli Stati Uniti ingaggiata per il prepartita di baseball Seattle Mariners - Minnesota, ha deciso di improvvisare. Il maestoso rapace è infatti volato sulle spalle del lanciatore James Paxton. Che è rimasto immobile, con un sangue freddo non comuni. Il fuori programma ha scatenato l'ironia sui social Twitter/ Cj Fogler

Storia di Costance, la ragazza costretta a prostituirsi per 15 euro

video Constance, 25 anni, è una delle milioni di donne che con la promessa di un lavoro o di un futuro migliore, sono state portate in Italia. Una volta arrivate sono costrette a prostituirsi. La giovane arriva dalla Nigeria e fin dall'infanzia è malata di cuore. Per questo i genitori hanno deciso di farla partire e per questo hanno contattato una 'madame', una donna che organizza una sorta di “rito” con cui legano la vittima a sé. Per ripagare il debito che ha con la 'madame' e che ammonta a 15mila euro, la ragazza è costretta a prostituirsi. Arrivata a Roma, grazie all'aiuto di un amico che la porta dai Carabinieri, Costance viene informata che ha bisogno di un cuore nuovo. In città incontra i volontari del servizio Roxanne che da anni si occupano di prostituzione. Ora è in lista d’attesa per un trapianto. di Antonella MautoneYoutube/  Antonella Mautone

Sydney, prepara un party per svelare il sesso del bimbo che aspetta: ma suo figlio rovina tutto

video Aveva organizzato una festa appositamente, aveva chiamato le sue amiche e i parenti per svelare il sesso del bimbo nel suo grembo, ma suo figlio ha rovinato tutto. Una donna incinta di Sydney aveva acquistato un 'gender reveal balloon', un enorme palloncino che all'interno racchiude fiocchetti rosa o azzurri. Ma il suo bambino ha pensato bene di farlo scoppiare in anticipo con uno stecchino di plastica, rovinandole la festaVideo da Facebook

L'arrivo delle pecore ferma il traffico a Torino

video E’ ormai una tradizione l’arrivo delle greggi di pecore in città all’inizio della primavera. Oggi pomeriggio sono arrivate, accompagnate da pastori e immancabili cani, attraverso Ponte Sassi, fermando il traffico al loro passaggio. Nei prossimi giorni faranno il loro lavoro nei parchi cittadini, brucando l’erba a cominciare dalla Colletta e dal parco del Meisino.