Il pentito in bicicletta che sfida la mafia: ''Non lascio la Sicilia, se ne vadano i boss''

video Stefano Lo Verso, l’ex autista del capomafia Bernardo Provenzano, è tornato a vivere nel suo paese, Ficarazzi, alle porte di Palermo. E adesso la commissione speciale per i collaboratori di giustizia gli ha negato il programma di protezione, perché per legge i pentiti devono restare lontano dalla propria terra, in una località segreta. “Ma io non me ne vado”, dice lui. “Voglio stare vicino ai miei familiari, anche se so che sono un morto che cammina. La mafia non perdona. Io vado in giro in bicicletta, così quando i mafiosi vorranno mettere in atto la loro vendetta sanno dove trovarmi”di Salvo Palazzolo e Giorgio Ruta