In fiamme deposito di giocattoli a Napoli, evacuati due palazzi

video Nelle immagini, un incendio scoppiato a Napoli, in un magazzino di giocattoli che si trova nei pressi di via Caduti di Nassiriya, vicino alla caserma dei carabinieri di via Cavalleggeri. Al momento - riferiscono gli stessi carabinieri - all'origine del rogo ci sarebbero cause accidentali. Una persona è rimasta intossicata a causa del fumo. Nella zona ora manca l'energia elettrica e i carabinieri stanno facendo evacuare numerosi nuclei familiari che abitano nelle palazzine circostanti. Una lunga colonna di fumo si leva in cielo, visibile anche in lontananza. E l'odore acre generato dalla plastica in fiamme è molto forte. I vigili del fuoco hanno difficoltà a estinguere le fiamme che stanno minacciando anche qualche palazzina circostante. Gli sfollati, un centinaio circa, sono stati accolti dalla parrocchia Sacri Cuori di Gesù e Maria. Sul posto personale del 118, Vigili del Fuoco, carabinieri e polizia municipale a gestire le conseguenze sul traffico in una arteria dalla viabilità intensa.Video: Ansa / Ciro Fusco

Whirlpool, Conte: "La sede resta a Napoli"

video "Colgo l'occasione per informare le Camere che poco fa si è concluso un tavolo su Whirlpool al ministero ed è stato deliberato uno strumento normativo per mantenere l'azienda a Napoli e per assicurare i livelli occupazionali. Con grande senso di responsabilità, in particolare del ministro Di Maio, il governo segue le crisi occupazionali". Così il premier Giuseppe Conte interviene sul caso Napoli, al Question Time alla Camera.Video: Ansa

Mondiali nuoto, l'inglese Scott non stringe la mano a Sun Yang. Il cinese sbotta: "Sei un perdente"

video "Sei un perdente, sono io il vincitore". Sono le parole pronunciate da Sun Yang, nuotatore cinese vincitore dei 200 metri stile libero maschili ai Mondiali di Gwangju, nei confronti di Duncan Scott. Il britannico, medaglia di bronzo ex aequo con il russo Martin Malyutin, si è rifiutato di stringere la mano e di farsi fotografare insieme a Sun Yang durante la cerimonia di premiazione. Non è la prima protesta in questi Mondiali di nuoto nei confronti di Yang, da anni al centro di accuse di doping. L'australiano Marck Horton si era rifiutato di salire sul podio insieme all'atleta cinese dopo la gara dei 400 metri stile libero. Video: Twitter/Nick Zaccardi

La misteriosa nave naufragata 500 anni fa: ripresa per la prima volta negli abissi

video Ha atteso circa cinquecento anni prima di venire allo scoperto. Denominata "Okänt Skepp", o "Nave sconosciuta", dall'equipe di ricerca che ha guidato l'indagine archeologica, l'imbarcazione risalirebbe alla fine del XV e l'inizio del XVI secolo. Grazie al contributo degli studenti di dottorato dell'Università di Southmpton e del Royal Institute of Technology di Stoccolma, sono state consegnate le esclusive immagini del relitto. Qualcosa di "incredibile" ha commentato Rodrigo Pacheco-Ruiz, archeologo marittimo a guida del team MMT: "Siamo al settimo cielo". Secondo gli esperti l'imbarcazione sarebbe precedente alla storica "Swedish warship Mars", la più grande nave da guerra dell'epoca, oltre che alla Guerra del nord dei sette anni (1563-1570), la battaglia che coinvolse le navi più imponenti della Scandinavia moderna. Ad oggi la "Okänt Skepp" è il relitto nel miglior stato di conservazione del tempo. "Crediamo sia il naufragio più antico del Baltico" - precisa Pacheco-Ruiz - "cambierà per sempre le nostre conoscenze". A cura di Francesco Milo Cordeschi

Juventus-Inter, anche tra i tifosi cinesi è guerra di sfottò: lo striscione provocatorio dei nerazzurri

video Attimi di tensione prima della partita amichevole tra Juventus e Inter a Nanchino, in Cina. I fan locali nerazzurri hanno esposto di fronte ai rivali uno striscione con la scritta "Rubare è nel Dna della Juve". Sfottò che ha scatenato i supporter bianconeri: sono volati insulti e lanci di bottiglie tra le due opposte fazioni. Per la cronaca, la sfida, valida per la International Champions Cup, è stata vinta dalla Juventus ai calci di rigore.  Video: Streamable

Genova: Villa Scassi, rinnovato il centro grandi ustionati

video L’Ospedale Villa Scassi di Genova si conferma come centro di eccellenza, per il Nord Italia cn il Centro Grandi Ustionati che ha inaugurato i nuovi spazi dedicati alla terapia intensiva. Stanze che sono dotate di tecnologie di ultima generazione con una sala operatoria dedicata, una di balneoterapia e una centrale di monitoraggio, e che potranno trattare fino a quattro pazienti in contemporanea con ustioni maggiori del 15% della superficie corporea. Un intervento del valore di oltre 1,5 milioni di euro e che completa il restyling del reparto, che ha già visto nel 2017 l’apertura della prima area, quella di terapia sub-intensiva, dotata di quattordici posti letto, otto per pazienti ustionati fino al 15% della superficie corporea e sei per la Chirurgia Plastica. Videoservizio di Fabriuzio Cerignale

Zingaretti: "Il Pd ha presentato una querela per lo striscione a Napoli"

video Il Pd ha presentato querela per la vicenda dello striscione su Bibbiano esposto stamattina a Napoli da Fdi. Lo annuncia il segretario Dem, Nicola Zingaretti, durante il tour di oggi a Bologna: "Abbiamo querelato non solo Luigi Di Maio (nei giorni scorsi, ndr) ma anche questa mattina chi a Napoli ha messo degli striscioni".Rispetto ad "una tragedia come quella che l'inchiesta ha portato alla luce- continua zingaretti- bisogna combattere: uno per ristabilire la verità, due perchè non accada mai più, tre per individuare le responsabilità. Ma utilizzare dei bambini e delle bambine per raccattare voti è uno schifo e chi lo fa è indegno e indecente, quindi ci difenderemo per le vie legali e anche per le strade". Anche perchè "in realtà se in questo paese esiste una legislazione a favore e a tutela dei bambini- dichiara il segretario- è grazie alla storia e all'impegno del pd e dei suoi governi, l'esatto opposto di quello che dice di maio che si accorge di questi problemi solo per lucrare e raccattare qualche voto".Agenzia Dire