Maratona Dles Dolomites 2019, novemila ciclisti sui tornanti delle Dolomiti

video 9038 ciclisti, tra cui 926 donne, partiti come sempre puntuali alle 6,30. Si è rinnovato lo spettacolo della Maratona dles Dolomites-Enel. Per oltre mezz’ora i ciclisti sono sfilati lungo la strada che da La Villa porta a Corvara per affrontare la prima asperità della gara, vale a dire il Campolongo. Il tutto in diretta Rai. Tre i percorsi che come sempre caratterizzano la corsa e che si snodano fra Pordoi, Sella, Campolongo, Falzarego, Gardena, Valparola, Giau tutti rigorosamente chiusi al traffico. Queste le distanze: Lungo di 138 km e 4230 mt. di dislivello, Medio di 106 km e 3130 mt. di dislivello e Sella Ronda di 55 km e 1780 mt. di dislivello.www.maratona.it

Maratona dles Dolomites 2019, la partenza dall'alto e la "colonna" sul Campolongo

video 9038 ciclisti, tra cui 926 donne, partiti come sempre puntuali alle 6,30. Si è rinnovato lo spettacolo della Maratona dles Dolomites-Enel. Per oltre mezz’ora i ciclisti sono sfilati lungo la strada che da La Villa porta a Corvara per affrontare la prima asperità della gara, vale a dire il Campolongo. Il tutto in diretta Rai. Tre i percorsi che come sempre caratterizzano la corsa e che si snodano fra Pordoi, Sella, Campolongo, Falzarego, Gardena, Valparola, Giau tutti rigorosamente chiusi al traffico. Queste le distanze: Lungo di 138 km e 4230 mt. di dislivello, Medio di 106 km e 3130 mt. di dislivello e Sella Ronda di 55 km e 1780 mt. di dislivello.www.maratona.it

Paura a Venezia, nave da crociera in difficoltà per il maltempo sfiora uno yacht ormeggiato

video Tragedia sfiorata in Riva dei Sette Martiri, dove a causa del maltempo e del forte vento si è perso il controllo di una nave da crociera in manovra. Nelle immagini riprese dalla banchina si sente la sirena dell'imbarcazione, mentre la prua si dirigeva minacciosa verso uno yacht che si trovava ormeggiato. Solo all'ultimo momento, dopo che i passeggeri dello yacht erano fuggiti terrorizzati, i rimorchiatori sono riusciti a evitare l'impatto.  Video Roberto Ferrucci

Enrico Mentana e l'addio ai giornali : 'Per un ragazzo di oggi è anacronistico comprarli'

video "Sarebbe anacronistico pensare che un ragazzo nel 2020 esca di casa e paghi dei soldi la mattina per leggere le notizie del giorno prima". A spiegare il tramonto dell'informazione su carta stampata è il direttore del Tg La7, Enrico Mentana, intervenuto il 6 luglio nell'ultima giornata di appuntamenti del festival 'Il Libro Possibile' di Polignano a Mare. Durante un talk su 'Il passo dell'umanità' - tema della XVIII edizione della kermesse culturale - con il ceo di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, il giornalista si è più volte soffermato sugli strumenti per informarsi delle nuove generazioni sempre connesse. "Non nutro speranze sulla sopravvivenza dei giornali cartacei - ha poi spiegato - L'online è l'evoluzione dell'informazione, come l'automobile rispetto alla bicicletta e la scrittura a caratteri mobili di Gutenberg rispetto agli amanuensi".di Natale CassanoUfficio stampa Il libro possibile

Raggi ancora contro Zingaretti: "Dal fantastico mondo delle ordinanze che risolvono i problemi"

video "Anche oggi gli impianti di smaltimento rifiuti di Rida sono chiusi e i camion non possono scaricare. Lo ripeto: l'ordinanza regionale di Zingaretti non funziona e lascia ancora la spazzatura a terra", a 24 ore dalla gaffe davanti all'impianto Ama sbagliato la sindaca di Roma ci riprova e gira un nuovo video contro l'ordinanza di Nicola Zingaretti sui rifiuti davanti a un impianto di Aprilia. "L'unica gaffe - si difende Virginia Raggi in un post su Facebook - è quella di chi prende in giro i cittadini dicendo che gli impianti sono aperti. Alle mie spalle c'è sempre l'impianto di Rida. Ieri ero a 20 metri da dove mi trovo ora. Guardate quel cancello, ero lì. E, ieri come oggi, l'impianto è chiuso. Oggi come ieri Ama non può scaricare i rifiuti in questo impianto perché l'ordinanza di Zingaretti è scritta male". Video: Facebook / Virginia Raggi

Inter, Marotta frena su Icardi alla Juventus: "Per ora lo escludo: del club non si vede neanche l'ombra"

video L'amministratore delegato dell'Inter Beppe Marotta commenta le voci sulla possibile cessione di Icardi alla Juventus: "Ad ora lo escludo, non ci sono le minime condizioni. Il calciatore è protagonista del proprio futuro, è necessario trovare una società che possa soddisfare le esigenze e le volontà del giocatore. Al momento della Juventus non si vede neanche l'ombra". E sulla decisione di escludere l'ex capitano dal progetto interista aggiunge: "Non siamo sprovveduti, non vogliamo depauperare il nostro patrimonio ma le scelte vanno fatte con coraggio. Abbiamo agito sicuri di fare il bene della società. Dichiararlo ufficialmente fa parte di questo mondo". Video: Ansa