Vinitaly, quando la bottiglia finisce all'asta: "Fatturati sopra i due milioni di euro"

video Vino venduto all'asta e aggiudicato in tutto il mondo con rialzi fatti live grazie a specifiche piattaforme online. E il fatturato per le case d'asta schizza alle stelle. All'incontro "Una bottiglia da un milione di dollari" presso lo stand di Repubblica, moderato da Enzo Vizzari, si confrontano due storiche case d'aste come Bolaffi e Pandolfini, con l'ausilio del presidente della Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori Luigi Terzago. "Siamo partiti da un fatturato di 800mila euro all'anno cinque anni fa, adesso siamo a 2 milioni", dicono da Bolaffi. Per Pandolfini il fatturato proveniente dal vino venduto all'asta si aggira sui 2,5 milioni di euro l'anno. "L'importante - ha detto Terzago - è che le bottiglie poi si bevano e non le si lasci in cantine solo per accarezzarle. Sennò è come avere una Ferrari e lasciarla in garage"

Europee 2019, Meloni candida Caio Giulio Cesare Mussolini: è il pronipote del Duce

video "Sono fiera della sua candidatura nelle liste di Fratelli d'Italia": così Giorgia Meloni presenta la discesa in campo di Caio Giulio Cesare Mussolini, discendente del Duce. Suo nonno era infatti Vittorio Mussolini, figlio di Benito. Meloni e Mussolini appaiono insieme in un video pubblicato sul profilo Facebook della leader di Fratelli d'Italia e girato all'Eur davanti al 'Colosseo quadrato', uno degli edifici progettati a Roma durante il regime fascista."È un patriota, un'altra importante personalità nelle nostre liste" dice Meloni. E lui: "Ho servito l'Italia per tanti anni vorrei continuare a farlo in Europa". Caio Giulio Cesare Mussolini, 51 anni, è stato ufficiale di Marina e poi dirigente di Finmeccanica. In un'intervista al Times ha affermato di condividere con Fdi le idee sulla "riconquista della sovranità, sulla protezione del nostro Paese e della famiglia". E proprio insieme a Giorgia Meloni era apparso infatti al recente Congresso di Verona sulla famiglia.Caio Giulio Cesare è il terzo discendente di Mussolini a lanciarsi nell'avventura politica dal dopoguerra. Prima di lui è toccato ad Alessandra (europarlamentare) e Rachele (consigliera comunale a Roma), entrambe figlie di Romano Mussolini, quartogenito del Duce.  Video Facebook / Giorgia Meloni

Vinitaly, sindaco Verona a Di Maio: "Persone intelligenti sanno fare marcia indietro, auspico scuse"

video "A Verona chiunque è il benvenuto ma ognuno si deve prendere la responsabilità di ciò che dice". Il sindaco di Verona Federico Sboarina ritorna sulla polemica che lo ha visto protagonista con il vicepremier pentastellato Luigi Di Maio, che aveva definito "sfigati" i partecipanti al Congresso mondiale delle famiglie svoltosi a Verona l'ultimo weekend di marzo. Sboarina aveva detto a Di Maio di "non venire al Vinitaly", ma quella, nelle sue parole del primo giorno di manifestazione "era solo una provocazione". Si aspetta delle scuse da Di Maio nella sua visita al Vinitaly? "Le persone intelligenti sanno fare delle retromarce e dei passi indietro - ha risposto il sindaco - e auspico che questo avvenga perché è proprio delle persone intelligenti". di Giulia De Stefanis e Andrea Lattanzi

Sudafrica, un piccolo squalo bianco si arena sugli scogli: i surfisti lo salvano così

video Un gruppo di surfisti e bagnini sudafricani ha salvato un piccolo squalo bianco che si era arenato sulle rocce di Victoria Bay a causa delle onde. "Ero uscito con i miei amici per il surf mattutino quando abbiamo notato il piccolo squalo in pericolo di vita sugli scogli", ha detto il ragazzo che ha filmato la scena. "Dopo alcuni tentativi falliti di riportarlo in acqua, a causa della bassa marea e delle numerose rocce, abbiamo deciso di trasportarlo con una tavola da surf in un punto più favorevole per il rilascio". Impresa riuscita, come testimoniano le immagini che mostrano lo squalo allontanarsi e guadagnarsi il largo. Video: Reuters / Newsflare

Tumore al seno, Conte: "Test genetici, stile di vita sano e controlli periodici: così si riduce il rischio di ammalarsi"

video "Il tumore al seno oggi è curabile nella maggior parte delle pazienti ma rimane una malattia molto importante, che colpisce 50mila donne ogni anno in Italia". Pierfranco Conte è professore di oncologia medica all'Università di Padova e tra i maggiori esperti di senologia al mondo. Intervistato dal direttore di Live, Daniela Minerva, spiega quali sono le regole per restare in salute. "Se si hanno in famiglia casi di tumore al seno o all'ovaio, numerosi o in età giovanile, ci si può sottoporre a test genetici per individuare alterazioni ereditarie che predispongono al rischio". La malattia si previene anche con una dieta non troppo ricca di grassi animali e zuccheri raffinati e con un'attività fisica regolare. Ancora, Conte annovera tra i fattori protettivi l'avere figli, soprattutto prima dei 30 anni, e allattare. E poi vanno fatti controlli periodici: ecografia e mammografia. Servizio di Giulia Destefanis Sul mensile Live, in edicola l'11 aprile con la Repubblica, La Stampa e tutti i giornali del Gruppo Gedi, troverete un dossier sulle malattie del seno, dall’adolescenza all'età adulta, e un focus sul tumore al seno con l'indicazione dei migliore centri in Italia a cui rivolgersi per la diagnosi e la cura.