Brucia un hotel al Monginevro: dieci evacuati, un intossicato

video Un albergo distrutto da un incendio al Monginevro. Anche diverse squadre di vigili del fuoco piemontesi sono partite per aiutare i colleghi francesi. Nell’albergo “Le Chalet Blanc”, un hotel a 4 stelle, c’erano una decina di persone che sono state evacuate. Solo una persona è rimasta lievemente intossicata dalle fiamme ed è stato trasportata in ospedale. Il rogo è divampato intorno alle 19.30 e le squadre dei Sapeurs -Pompiers e dei vigili del fuoco italiani sono riusciti a domarlo intorno alle 20.10. La struttura completamente in legno, è stata comunque in gran parte divorata dalle fiamme. Si è però evitare che l’incendio si propagasse ai residence vicini all’hotel che si trovano a due passi dalle piste da scidi Carlotta Rocci

A Lecce si coltiva il frumento del futuro: "Qui dentro c'è l'aria che respireremo nel 2070"

video Siamo nei laboratori dell'Università del Salento, a Lecce, e Alessio Aprile è il ricercatore a capo di un progetto ambizioso: scoprire quale sarà il frumento del futuro. Utilizzando i fitotroni, avveneristiche camere di crescita in cui si può controllare temperatura e percentuale di anidride carbonica, il ricercatore salentino sta coltivando frumenti antichi e moderni simulando l'atmosfera terrestre del 2070. Obiettivo: prevedere quali saranno gli incroci e le selezioni di frumento per ottenere le migliori coltivazioni possibili tra cinquant'anni. "Qui a Lecce siamo tra i pochi in Europa ad usare i fitotroni con risultati sorprendenti - afferma il ricercatore - e stiamo scoprendo che molti grani antichi si stanno rivelando particolarmente adatti alle coltivazioni del futuro: il fusto alto e l'apparato fogliare più folto che ne aveva causato la sostituzione a favore di frumenti a piccolo fusto, ne permettono uno sviluppo maggiore in un'atmosfera con maggiore presenza di anidride carbonica" (di Lorenzo Scaraggi)

Froneri, assemblea pubblica in municipio: no alla chiusura

video Il Consiglio comunale di Parma ha ospitato i lavoratori dello stabilimento Froneri. Nell'assise s'è svolta un'assemblea pubblica per fare il punto della situazione, in vista del nuovo Tavolo di confronto previsto a Roma il prossimo lunedì. La politica ha nuovamente fatto quadrato attorno ai dipendenti, ribadendo la sua contrarietà alla chiusura dello stabilimento di via Bernini. Insieme al sindaco Federico Pizzarotti, le sigle sindacali, i parlamentari del Pd Patrizia Maestri e Giuseppe Romani, i consiglieri regionali Barbara Lori (Pd) e Yuri Torri (Si), diversi assessori e numerosi consiglieri comunali di maggioranza e opposizione. (racas)

Maradona ricorda la punizione alla Juve: "Con questo gol conquistai i napoletani"

video L'anniversario è indimenticabile per tutti i tifosi azzurri. Era il 3 novembre 1985 e il Napoli superò la Juventus al San Paolo con la punizione magica di Diego Armando Maradona: traiettoria imparabile e palla all'incrocio. Il campione argentino ha pubblicato su facebook il video di quella prodezza. "Con questo gol, 32 anni fa, conquistai il cuore dei napoletani"pasquale tina

Milano, la cultura piace ai giovani: notte in coda e nei sacchi a pelo per la 'Primina' della Scala

video Si sono messi in coda la sera prima, hanno dormito nei sacchi a pelo davanti al Duomo di Milano, tutto per assicurarsi un posto alla Scala per la 'Primina' dedicata agli under 30. Le immagini della lunghissima coda di giovanissimi appassionati di opera, pronti a trascorrere la notte fuori per non mancare uno degli appuntamenti culturali più importanti della città. I biglietti per l'anteprima riservata ai ragazzi dello spettacolo che aprirà il 7 dicembre la stagione del prestigioso teatro - Andrea Chénier, diretta dal maestro Riccardo Chailly - sono andati esauriti in poche ore il mattino dopo, quando la biglietteria della Scala nel mezzanino del metrò in piazza Duomo è stata costretta a scaglionare la folla e dare appuntamenti per il ritiro dei ticket con attese di diverse ore per le centinaia i giovani. Costo del biglietto: 20 euro
(video di Paolo Maggioni)

Cambiare sesso a 17 anni, il coraggio di Olimpia

video Olimpia è una diciassettenne transgender di Alatri che ha ottenuto una sentenza storica: il Tribunale di Frosinone le ha permesso di rettificare i dati anagrafrici senza l'intervento di riattribuzione chirurgica del sesso. Operazione cui, in ogni caso, Olimpia desidera sottoporsi. Si tratta di un'importante battaglia legale che la giovane ha potuto vincere grazie all'aiuto della sua famiglia, in particolare della madre Mariella Fanfarillo, e dell'avvocato Tito Flagella.di Pasquale Quarantariprese di Valeria Lombardo e Floriana Buonomomontaggio di Luca Mariani