"Scusa se ti disturbo" fa suo il torneo dei bar di Ponte

PONTE NELLE ALPI. La squadra Scusa se ti disturbo si aggiudica la vittoria nel secondo torneo "Big volley bar" di Ponte nelle Alpi che ha affiancato, nelle giornate tra venerdì e ieri, il torneo dei bar di calcio al parco della Casa rossa. Trenta dovevano essere le squadre a prendere parte alla competizione ma, all'ultimo momento, una compagine si è ritirata lasciando 29 team (suddivisi in 3 gironi) a fronteggiarsi in questo fine settimana dedicato alla pallavolo. La finale per il primo posto ha visto Scusa se ti disturbo sconfiggere Dall'Australia col furgone a Belluno con furore per 25-19. Sul terzo gradino del podio è salita la Per vedere, che ha battuto nella finalina consolatoria Da Tiffany per 21-17. La classifica finale del torneo: 1. Scusa se ti disturbo; 2. Dall'Australia col furgone a Belluno con furore; 3. Per vedere; 4. Da Tiffany; 5. Per tutti semplicemente Max; 6. Si salta più che mai; 7. Sei la benvenuda; 8. Meglio una veloce che una mezza; 9. Team Sbobbo; 10. Ahi se mi piego; 11. È stata dura arrivare fin qua; 12. Palpeggiamo al salto e la spingiamo in banda; 13 Haters'Haters; 14. Con Cecchin si vince (quasi) sempre; 15. Elo chi che l'ha dita che le che che; 16. Indawood; 17. Keep calm e corri; 18. Quelli dell'ultimo minuto; 19. Dignitosamente brilli; 20. Mollo chi molla; 21. Al nome ci stiamo pensando; 22. Meglio al banco che in campo un anno dopo; 23. Tette al vento per Michela; 24. Grey's a Napoli; 25. Ponta è stato rollato; 26. Ah, ma non era un torneo di bocce; 27. Vinciamo solo a pari e dispari; 28. Ciao Pianca; 29. All Red.Come per il torneo di calcio, anche quello di pallavolo ha assegnato dei riconoscimenti. Il titolo femminile di migliore pallavolista è andato a Linda Martinuzzo che ha disputato la finale per il posto nelle file della Da Tiffany. Il titolo maschile è stato assegnato a Mattia Foroni, vincitore con Scusa se ti disturbo della finalissima. Un riconoscimento speciale va inoltre allo staff (10 persone in totale) di questo secondo torneo "Big volley bar" perché, oltre allo sforzo organizzativo e logistico, si è impegnato anche nel dirigere tutti gli incontri. Piccola curiosità: visti i tempi serrati del torneo, le due finali si sono disputate quasi in contemporanea. --Alessandro Chiesurin