Costituzione e bandiera ai neo diciottenni

SOSPIROLO. Diritti e doveri dei giovani cittadini. Anche quest'anno, in occasione della Festa della Repubblica, i diciottenni sospirolesi hanno ricevuto una copia della Costituzione e una bandiera italiana. L'iniziativa, promossa dal gruppo alpini sospirolese, in collaborazione con l'amministrazione comunale e la sezione fanti di Sedico-Sospirolo, ha lo scopo di avvicinare i giovani ai temi della legalità, del rispetto della libertà altrui e della conoscenza dei propri diritti e doveri.«Sono i ragazzi nati nel 2001 che quest'anno si affacciano alla vita adulta, fatta di impegno e responsabilità ma anche di possibilità», ha spiegato l'assessore alle politiche giovanili Karin Casaril. «Sono loro i protagonisti del futuro e toccherà a loro prendere delle decisioni, scegliere, essere parte attiva del tessuto sociale. Nell'importante compito che li attende la Costituzione sarà lo strumento capace di indicare il percorso da seguire per essere, ogni giorno, dei buoni cittadini».La serata, culminata con l'accensione del tricolore in piazza Segato, si è aperta quest'anno con la presentazione del libro "Falco. I-Rems" . Sul palco l'autrice Katia Tormen ha riportato alla memoria gli avvenimenti di quel 22 agosto 2009 quando, durante una missione di soccorso, nella caduta dell'eliambulanza persero la vita quattro uomini del Soccorso alpino: Stefano Da Forno, Dario De Felip, Fabrizio Spaziani e Marco Zago.Al loro ricordo è stata dedicata la serata del 2 giugno. --Federico Brancaleone