Zanella e l’elenco delle cose che non vanno

LOZZO Una lettera indirizzata al sindaco Mario Manfreda contenente una serie di problematiche riscontrate sul territorio di Lozzo. E' quanto ha redatto e firmato il consigliere di minoranza Alessio Zanella dopo aver raccolto testimonianze e lamentele della cittadinanza del comune cadorino, legate a vicende che spaziano dalla cura del verde alla salvaguardia dell'ambiente passando per questioni strettamente urbanistiche. L'elenco riportato nella missiva chiama in causa la piazzola ecologica di località "le Astre" con la richiesta abbinata di spostarla altrove, la scalinata Riva de Brodevin con la richiesta di sostituire l'attuale passamani logoro, via Riva delle Vacie con la richiesta di una prossima riapertura fino all'introduzione nell'intero centro storico di nuovi cestini adibiti alla raccolta della spazzatura. Altro tema "scottante" è la sostituzione del manto stradale deteriorato mentre altre richieste puntano il dito contro l'attuale dislocazione del mercato settimanale e i parcheggi di Piazza IV Novembre. Dito puntato anche sul verde non tutelato con la richiesta di un maggior controllo sulle attività di sfalcio dei prati (anche privati) e sull'ambiente con la denuncia di una discarica a cielo aperto presente sul territorio comunale. Vicende, va sottolineato, più o meno importanti, alcune delle quali trattate con eccessiva enfasi ma che richiamano a gran voce l'intervento dell'amministrazione comunale: «Pur consapevoli delle attuali scarse risorse finanziarie in cui versano le casse comunali», si legge nella nota firmata da Zanella che poi aggiunge di come, «una soluzione alle problematiche riscontrate e riportate non comportino una spesa inaccessibile per l'amministrazione di Lozzo». E non si è fatta attendere la risposta del sindaco Mario Manfreda che, nell'annunciare una attenta valutazione delle richieste effettuate insieme alla propria giunta (che si riunirà questa sera) dice: «Su alcune esposizioni presenti nella lettera mi trovo assolutamente d'accordo, su altre invece totalmente contrario. Mi riprometto comunque di intervenire una volta analizzata in maniera attenta ogni lamentela perché alcuni argomenti rappresentano anche temi delicati. Sugli sfalci ad esempio, su cui abbiamo peraltro già disposto un'ordinanza che ne regolerà le attività, vengono chiamati in causa soggetti privati che nelle proprie case possono comportarsi come meglio credono senza che il Comune possa imporre determinanti interventi». Lo stesso sindaco ha assicurato nel giro di un paio di giorni una risposta "ad hoc" al consigliere Zanella. Gianluca De Rosa