Pagnan affitta la sede a Kering

PADOVA Una nuova azienda si è insediata alle porte di Padova ed è già operativa da almeno tre settimane. Kering, l'ex Pinault-Printemps-Redoute, la Ppr di Francois Pinault, ha trovato sede a Nord della città, in via Altichiero, vicino all'uscita autostradale dell'A4, a Villa Zaguri. La conferma arriva dalla società che gestisce l'immobile di pregio, Isa Spa che fa capo alla famiglia Pagnan, attiva nell'importazione e trading di cereali. Le redini del business sono in mano a Roberto Vedovotto, padovano ed ex ceo Safilo, oggi ad e co-azionista della nuova divisione della maison francese che dall'Italia gestirà tutta la catena dell'occhialeria di lusso: progettazione, sviluppo prodotto, marketing e vendite. Ben 350 milioni d'affari per 11 marchi a portafoglio, di cui nove in accordo di licenza a cinque partner differenti, per 50 milioni di royalties. Tra queste anche il marchio Gucci che, dopo l'esborso di una penale da 90 milioni per recesso anticipato della licenza al 2016, resterà fino al 2020 al gruppo Safilo per la sola produzione. Kering è assai discreta sulla faccenda e Vedovotto ha chiarito di non voler parlare. Le attività, comunque, sarebbero state avviate un mese fa. Pinault - che ben conosce il Veneto essendo diventato nel 2005 proprietario di Palazzo Grassi e poi concessionario di Punta della Dogana, ha firmato con Isa un contratto di affitto di sei anni più sei per l'intero uso della villa, giardino di 5mila metri quadri compreso. Residenza di villeggiatura della famiglia patrizia Zaguri, «uomini d'arme» della Serenissima, la struttura fondata nel XV secolo, fu lasciata nel 1800 dall'ultimo erede alla città di Vicenza. Acquistata dai Pagnan sul finire degli anni '80 fra l'altro una lunga vicenda giudiziaria, fu restaurata in collaborazione con la Sovrintendenza. La villa si compone di un salone principale, una mansarda di 200 metri quadri e 12 salette, con barchessa e portico. Fino a settembre utilizzata per eventi e matrimoni, oggi è diventata sede d'impresa. «Le ville antiche o si trasformano in luoghi per eventi e congressi o accolgono attività produttive: spazi dove professionisti si riuniscono per attività consulenziali o d'impresa - spiegano i proprietari -. Tra le due soluzioni, abbiamo preferito trovare un inquilino di rango e di lungo periodo. Crediamo sia prestigioso anche per Padova portare qui una grande maison come Kering». All'interno Villa Zaguri è affrescata a due livelli, con dipinti del 700 e brani cinquecenteschi. Stando alla documentazione storica, perfino Casanova soggiornò qui diverse volte. (e.v.)