Standing ovation per le atlete-attrici

AGORDO.Dieci minuti di applausi. Neanche per l'ultimo scudetto dell'hockey femminile. Quasi tutto l'Agordo è stato al Lido di Venezia per la proiezione del film «La ragazza del lago», in concorso alla Mostra del Cinema. Le campionesse d'Italia compaiono nell'opera prima di Andrea Molaioli, uno degli assistenti di Nanni Moretti e l'attaccante Heidi Caldart ha una bella particina. E' nel cast, accanto a Toni Servillo e Valeria Golino. L'aspirante attrice non c'era alla sala Perla, ma avrà modo di rivedersi nelle sale. Le compagne non hanno voluto mancare: Manuela Friz, Linda De Rocco, Sabrina Viel, Barbara Croce, Silvia Toffano, Nicole Caldart, Eleonora Dalpra e poi Freydis Caldart, Manuela Zuanel, Nicola Savaris, Patrizia De Nardi, Paola Costantini, Daniela Vio, Paolo Lena, Stefano Caldart, Mario Valt e Mauro Riva. Accompagnatore d'eccezione l'assessore regionale Oscar De Bona: «Ci siamo divertite - sottolinea Sabrina Viel - e Heidi è stata molto brava. Sta in scena molto di più della protagonista della pellicola, cioè la ragazza trovata morta nel lago e non fa una parte facile per chi non aveva mai recitato in vita sua. A me il film è piaciuto e credo che andrò a rivederlo».
Come divento attrice.Le agordine si sono ritrovate a sorpresa sul grande schermo. Nessuna di loro aveva velleità artistiche, probabilmente nemmeno Heidi Caldart: «Mi ricordo che la produzione era venuta a trovarci ad Agordo, mentre stavamo facendo allenamento - racconta Viel - per le riprese, ci siamo spostate al palaghiaccio di Pontebba, dove siamo state più volte per girare diverse scene. Questo perché la pellicola è ambientata in Friuli. Abbiamo fatto diversi ciak e non siamo andate male. Nel film, ci sono dei frammenti di una nostra partita con le maglie ufficiali e di una seduta di allenamento: è davvero bella la sequenza della frenata sul ghiaccio. Noi ci siamo riconosciute tutte».
Niente Brad Pitt.L'Agordo è passato per Venezia nei giorni in cui c'era anche uno dei beniamini cinematografici. Visto in giro Brad Pitt, con la signorina Jolie? «Non l'abbiamo incrociato, peccato. Però siamo entrate in contatto con un mondo completamente diverso da quello a cui siamo abituate. E ora aspettiamo l'uscita del film.
Gigi Sosso