Ramon, tempi duri a Venezia Non va nemmeno in panchina

BELLUNO.Anche se non è del... Ramon. Non ha fatto una bella scoperta a lasciare Belluno, Tiziano Ramon. Il Venezia lo ha ripreso, ma non intende farlo giocare. Non c'è spazio, se non in tribuna e allora il portiere di San Biagio di Callalta diventerà allenatore nel settore giovanile arancioneroverde. Non è proprio quello che immaginava, quando ha lasciato lo spogliatoio di Daniele Pasa, per questa offerta cosi ventaggiosa. La società lagunare gli aveva prospettato un futuro da dodicesimo di Aprea in C1, solo che all'ultimo momento è saltato il trasfermento di Rossi al Pergocrema e lui è diventato improvvisamente di troppo. Impossibile tornare tra le Dolomiti, dove hanno già rimediato con Giacomo Fantin e nhanno anche Andrea Corcetto. Allora accontentarsi almeno fino al 30 giugno. Questa è la soluzione trovata da Andrea Seno, uno dei pezzi grossi della dirigenza veneziana. E quando decide lui, si obbedisce. (g.s.)