«Gli Schützen sudtirolesi sono filonazisti»

BOLZANO.Divorzio a sorpresa fra le compagnie degli Schützen del Tirolo storico con i vertici di Innsbruck dei cappelli piumati che accusano esplicitamente i 'cugini" di Bolzano di essere troppo di destra e filo-nazi tanto da rifiutare sia di accoglierli sotto l'unica bandiera di una federazione 'pantirolese" sia di partecipare al tradizionale appuntamento dell'Immacolata ad Appiano dove ogni anno i tiratori di tutta l'area alpina si ritrovano per commemorare gli attivisti degli anni '60. Sorpreso e imbarazzato il comandante Paul Bacher che invita 'a distinguere patriottismo da filo-nazismo". E oggi a Innsbruck vertice degli estremisti per contestare il capitano van Staa reo di aver definito 'senza senso la riunificazione del Tirolo". Duro il giudizio dei «tiratori» di Oltrebrennero: gli Schützen sudtirolesi, dicono, «sono diventauna sorta di campo giochi per gruppi radicali filo-nazisti». Chiaro riferimento all'indagine della magistratura sull'attività propagandistica filo-nazista anche del capo dei giovani cappelli piumati di Caldaro Thomas Maran. Nei giorni scorsi è stato chiuso anche il forum del sito: troppi frequentatori neonazisti.