Canottieri, Bologna crolla a Lambioi


BELLUNO.Merenda con i tortellini. La Canottieri Maja Dress manda giù anche il Bologna e rimane tutta sola al secondo posto di serie B, a sette giorni dalla partitissima dal Dese. Tutte e due le compagne di viaggio hanno perso: l'altra bolognese Kaos nello scontro diretto con la capolista veneziana e il Thiene con il Castelli Montecchio. Il successo del quintetto di Giacomo Fiabane è stato veramente in discussione solo nell'ultimo scorcio del primo tempo, quando i bolognesi si sono avvicinati sul 3-2 con una doppietta di Cioffo. Per il resto, i biancoblù hanno sempre condotto la partita, sbagliando anche una vagonata di gol nella ripresa. Insomma, avrebbero potuto chiudere il pomeriggio con un discreto anticipo. Non che abbiano sprecato troppe energie, comunque. Un po' si sono anche divertiti.
Eder ha fretta.Dopo un preoccupante palo dell'emiliano Cammarata, Eder Salomao ci mette meno di sei minuti, per confezionare la sua doppietta. Tra i suoi ispiratori, c'è anche Sitran. Non sembra una partita troppo impegnativa, anche perché tutti i brasiliani sono in giornata. Barboza prima centra un legno e nell'ultimo tratto del primo tempo firma un gol straordinario: sul traversone dello stesso Eder, quel fenomeno di giocatore colpisce con un destro al volo in scivolata. Il portiere Orlandi non può aspettarsi un numero del genere e deve andare a raccogliere il pallone. Sul 3-0, i bellunesi si prendono un momento di relax, dimenticando di essere in serie B. In sedici secondi effettivi, il fino ad allora insuperabile Buzzatti viene bucato due volte, per colpa di altrettante amnesie difensive: Poletto pesca in un paio di circostanze il suo capitano Cioffo davanti all'estremo e il punteggio torna pericolosamente in bilico. Meno male per la Canottieri che la bambola dura poco e, una manciata di secondi prima del riposo, Tarnawski riporta a più due i suoi con un sinistro rabbioso. Riposo sul 4-2.
Solo Canottieri.La seconda frazione è un assolo veneto. All'inizio, Sitran si toglie un paio di soddisfazioni su calci d'angolo deviato da Cammarata alle spalle di Orlando e con un bel pallonetto da sinistra. Una volta sul 6-2, nessuno può togliere più i tre punti ai padroni del palaghiaccio. Tra tanti gol falliti un po' da tutti e un palo esterno colpito da Eder, c'è spazio soltanto per un palo del bolognese Saliera, prima che nel finale Barboza firmi il settimo gol con una botta dalla destra. Sarà proprio lui il più votato nel referendum, che elegge il miglior giocatore dell'incontro. E adesso sotto con il Dese, aspettando il portiere Daniele Bargellini, che ieri ha giocato la sua ultima partita con il Domus Bresso, vincendola per 6-0 contro i liguri del San Lorenzo Della Costa e forse il giovane brasiliano Julio Cesare Chalò, che ha provato per tutta la settimana. Ieri, intanto, si è rivisto Marcos Rocha, di ritorno dal Sudamerica: potrebbe essere a disposizione già per il prossimo incontro, visto che sembra in buona forma. Cari saluti a Laerte De Melo, che è diventato ufficialmente un giocatore della Nuova Alpes Tecno Assistence, in C2.

Gigi Sosso