ARCHIVIO Alto Adige dal 2004

Con la poesia e la narrativa breve i dilettanti si sono cimentati bene

 BOLZANO. L’altro giorno l’Upad ha ospitato la premiazione dell’ottavo concorso “Poesia e narrativa Città di Bolzano”, organizzato da Upad e Associazione Ascolto Giovani col sostegno dell’Ufficio giovani del Comune. Per la sezione “Romanzo in 6 parole” ha vinto Sergio Andreozzi con il componimeto “Ventiquattro dicembre: sulla tavola un coperto”; al secondo posto Anna Maria Montalbini con “Partì... uccise... tornò. Assolto, si uccise”; terza classificata Michaela Minestrina con “Generazioni rivissute complici seppiate fotografie ricomparse”. Inoltre è stata segnalata Manuela Ferrari con il componimento dedicato al pellegrinaggio verso Santiago de Compostela “... camminavo per mano alla mia anima”.
 Per la sezione poesia primo premio ex-aequo a Iris Franceschini con “Scorcio sul Rosengarten in centro” e Davide De Maglie con “Mai uguale”; seconda classificata Alessandra Pozzan Osler con “Emozioni in via Museo”, terzo Elia Liguori con “Incomprensioni”; inoltre sono stati segnalati Sonja Gasperi (“Il treno delle sette e trenta”), Gianni Galassini (“Cartoline di un amore”), Manuela Ferrari (“La stessa strada”), Francesco Tono (“South Tyrol Sunset”).
 A consegnare i premi è stato il presidente dell’Upad, Enrico Willi, mentre il maestro Ennio Cassetti ha accompagnato al pianoforte la lettura delle poesie. La giuria era composta da Edoardo Mori (presidente), Bruna Dal Lago Veneri, Franca Eller, Marta De Chiusole Sironi e Angelo Gennaccaro.