Il corto altoatesino "Odi et amo" vince al Festival di Campobasso

BOLZANO.Si chiama Philipp Pamer, ha 23 anni ed è di Platt, in Val Passiria. Ha un talento speciale come regista e sceneggiatore, al punto che alcune scuole di cinema in Austria e Germania gli hanno spalancato le porte. E ora il giovane filmmaker sudtirolese sta raccogliendo premi su premi con la sua ultima creazione, il cortometraggio 'Odi et amo" di cui è protagonista l'attrice bolzanina Verena Buratti. Nei giorni scorsi il film ha preso il primo premio assoluto al 5º Festival Internazionale di Campobasso, dopo che lo scorso aprile era stato lungamente applaudito dal pubblico di Bolzano Cinema dove era stato presentato. Il Festival delle giovani promesse del cinema che si tiene a Landshut, in Germania, ha premiato Pamer come regista e montatore del film, assegnandogli il primo Premio per il miglior montaggio. Il cortometraggio del giovane regista in carriera, che ha diretto sapeientemente Verena Buratti nel ruolo principale, racconta la storia di un ragazzo cresciuto in un orfanotrofio. Compiuti i 18 anni è alla ricerca della madre. La trova in un bordello nel quale lei fa la prostituta. Madre e figlio si ritrovano in una situazione limite.
Il film viene premiato ai festival sia dalla giuria che dal pubblico non solo per il coraggio del giovane Philipp Pamer di affrontare un tema cosi difficile, ma anche per la qualità del film e del montaggio.
'Odi et amo" è già stato presentato ad una dozzina di festival internazionali.